rotate-mobile
Cronaca Porta a Lucca

Moschea, la Soprintendenza fa dietrofront: autorizzazione da rivedere

Un errore rende necessario una revisione dell'atto e dunque un nuovo pronunciamento

C'è un colpo di scena nella vicenda della realizzazione della moschea a Porta a Lucca. La Soprintendenza, dopo il parere favorevole alla realizzazione dell'edificio di culto, pur con alcune prescrizioni, ha annullato il parere già espresso, a causa di un errore, nella parte relativa alla tutela archeologica, che rende dunque l'atto necessario di una revisione.
La Soprintendenza nei giorni scorsi aveva dato il via libera alla struttura, inserendo però nel parere la necessità di ruotare l'edificio e di tutelare aree verdi con l'inserimento anche di qualche alberatura. Una batosta per il Comune, che stava valutando un ricorso, una buona notizia invece per la Comunità islamica che, per voce dell'imam Mohammad Khalil, aveva affermato di attendere quindi il permesso a costruire da Palazzo Gambacorti. Ora dunque si riparte da capo con un nuovo pronunciamento atteso da parte della Soprintendenza e un futuro quanto mai incerto per la moschea a Porta a Lucca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea, la Soprintendenza fa dietrofront: autorizzazione da rivedere

PisaToday è in caricamento