Cronaca

Covid: sei maxi fotografie per raccontare i momenti più difficili della pandemia

Le immagini verranno affisse in vari luoghi della città, solitamente occupati da manifesti pubblicitari di grandi dimensioni. Un progetto nato dalla collaborazione tra i fotografi di Lumen e il Comune di Pisa

Sei foto per raccontare alcuni dei momenti più drammatici vissuti dal nostro Paese durante l'emergenza Coronavirus. Immagini che verranno affisse in vari luoghi della città, solitamente occupati da manifesti pubblicitari di grandi dimensioni. E' l'iniziativa realizzata da Lumen, una realtà pisana composta da fotografi e videomaker indipendenti, in collaborazione con il Comune di Pisa e Sepi. Una serie di 'fotonotizie' che da un lato hanno l'obiettivo di informare e sensibilizzare il pubblico che le osserva su un momento storico difficile che non deve essere dimenticato, e che dall'altro vogliono divulgare e promuovere il fotogiornalismo e l'informazione visiva come forma di storytelling.

I manifesti saranno affissi, dal 16 luglio, in via Volta, via Cesare Battisti, piazza Santa Caterina, via Cottolengo e Porta a Mare. "Si tratta - spiega Enrico Mattia Del Punta, ideatore del progetto - di alcune delle immagini più iconiche che sono purtroppo passate davanti agli occhi di tutti gli italiani nel periodo della pandemia: dalle strutture delle terapie intensive ai volontari della Croce Rossa, senza dimenticare medici e infermieri. Foto che sono state riprese da vari giornali e hanno fatto il giro del mondo". I sei scatti sono stati realizzati dal fotoreporter di guerra Gabriele Micalizzi, dalla fotografa di Getty Images Laura Lezza, da Francesco Cocco dell'agenzia Contrasto, dal fotografo-infermiere Paolo Miranda, da Enrico Mattia Del Punta e da Francesca Pettinato.

A spiegare com'è nata l'iniziativa è l'assessore alla Cultura del Comune di Pisa, Pierpaolo Magnani. "Sono stato contattato da questo collettivo di giovani ragazzi pisani - afferma Magnani - e il progetto mi è subito piaciuto perchè ha diverse valenze. Da un lato si tratta di foto che hanno un indubbio valore estetico; dall'altro queste immagini sono in grado di sensibilizzare lo spettatore e raccontare un momento storico caratterizzato da grande dolore e sofferenza: ci vogliono ricordare che non abbiamo vissuto questo momento di crisi nello secolo scorso, ma poche settimane tempo fa e quindi dobbiamo ancora fare attenzione e non abbassare la guardia, perché il pericolo può essere ancora dietro l'angolo. Pertanto ringrazio il collettivo Lumen e la Sepi che ha consentito di effettuare questa operazione a titolo completamente gratuito. Un progetto che nasce in una situazione particolare e che mi piacerebbe diventasse un appuntamento fisso per la nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: sei maxi fotografie per raccontare i momenti più difficili della pandemia

PisaToday è in caricamento