Cronaca Ospedaletto / Via Archimede Bellatalla, 1

Inaugurata la nuova Motorizzazione civile: "Gli uffici rimangono a Pisa grazie a sinergia tra istituzioni"

La nuova sede è in via Bellatalla: 10 uffici per le pratiche, 2 aule informatizzate per gli esami di teoria della patente, archivi e la zona dedicata alla pratica dei motocicli

La nuova sede della Motorizzazione civile di Pisa finalmente è realtà. Il sindaco Michele Conti, insieme al viceprefetto vicario Emanuele Greco e al direttore generale territoriale del Centro Italia Fausto Fedele, ha inaugurato la struttura di via Bellatalla a Ospedaletto nella mattinata di martedì 13 luglio. Al secondo piano dell'edificio di proprietà della Valdarno Srl ci sono i 1.420 metri quadri dedicati a 14 uffici, 2 aule informatizzate per gli esami di teoria della patente di guida, 1 aula per gli esami della patente nautica, 2 locali tecnici, 2 locali archivio e 1 locale per il deposito delle targhe. Per i prossimi sette anni, con un affitto dell'importo di 100.537,80 euro annui, la Motorizzazione avrà una sede adeguata al volume di utenti, il secondo dietro alla provincia di Firenze.

"Oggi si chiude un cerchio e si conclude un lavoro avviato tre settimane dopo l'insediamento della Giunta, nel giugno del 2018 - commenta Michele Conti - già dal 2016 gli uffici della Motorizzazione in via Lenin, nel Comune di San Giuliano Terme, erano entrati in una crisi profonda. Alla base della sofferenza del personale e dei servizi c'era la decisione del Ministero dei Trasporti di abbattere i costi di gestione, accorpando di fatto la sede di Pisa con quelle di Lucca e Livorno". Una scelta negativa sia per i lavoratori che per gli utenti, sia singoli cittadini che scuole guida e associazioni di categoria, obbligati a spostamenti scomodi e tempistiche burocratiche dilatate.

Dopo la soluzione tampone dell'insediamento in alcuni uffici della Ctt Nord dal settembre del 2019, che non ha giovato nella velocizzazione delle pratiche né nello smaltimento degli esami di teoria (tutti dirottati a Lucca e Livorno), il percorso è arrivato al traguardo del bando indetto dal Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibile (Mims), pubblicato a novembre 2020. Tra le tre offerte pervenute al Ministero, quella che meglio ha soddisfatto i requisiti indicati è stata quella proposta dalla Valdarno Srl, una società fondata dal Comune di Pisa (proprietario del 70% delle quote). "Nonostante non fosse di propria competenza - aggiunge il sindaco - il Comune ha agito in prima persona per individuare una collocazione definitiva alla Motorizzazione. Grazie alla completa sinergia tra le istituzioni siamo arrivati all'inaugurazione odierna, garantendo così al territorio pisano la continuità dei servizi in una struttura adeguata".

Gli uffici sono attivi dal 1 luglio e le aule per gli esami teorici entreranno in funzione dalla prossima settimana, attorno al 20 luglio: "Finalmente i cittadini non saranno più costretti a spostamenti faticosi verso Lucca e Livorno" commenta il viceprefetto vicario Emanuela Greco. Adesso le partite da chiudere sono due: incrementare il personale in servizio nella struttura, per evitare così lacune e ulteriori ritardi nell'espletamento delle pratiche, e individuare una sistemazione alle attività di revisione e collaudo dei mezzi pesanti. "Sono le ultime tappe dell'operazione di completa riqualificazione della Motorizzazione civile di Pisa - sostiene Fausto Fedele, direttore generale territoriale del Centro - la nuova sede può già vantare un primato italiano: per prima ha installato il sistema di riconoscimento biometrico degli esaminandi, grazie ad aule informatizzate di ultimissima generazione".

Secondo Fedele una soluzione al problema delle revisioni e dei collaudi "può essere rappresentata dalle strumentazioni della Ctt Nord, già presenti in loco. Per quanto riguarda il personale invece propongo al Comune di Pisa la prosecuzione della sinergia che ci ha portato fino a qua: potremmo attingere dalle graduatorie di alcuni concorsi pubblici già conclusi, andando a ricercare i profili con i requisiti attinenti alle richieste della Motorizzazione". Una carenza, quella dell'organico, che negli anni si è aggravata pesantemente. Come sottolineano i sindacati intervenuti all'inaugurazione: "Rispetto a dieci anni fa, il personale è ridotto di quasi due terzi". "Continuerò a monitorare personalmente l'evoluzione della situazione - conclude Riccardo Buscemi (FI), vicepresidente del Consiglio comunale - oggi raccogliamo i primi, veri frutti di un percorso avviato a inizio legislatura. Il lavoro non è ancora terminato e dobbiamo mantenere alta l'attenzione, per evitare che nel futuro sorgano nuovamente le problematiche che avevano portato alla chiusura della sede di San Martino Ulmiano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la nuova Motorizzazione civile: "Gli uffici rimangono a Pisa grazie a sinergia tra istituzioni"

PisaToday è in caricamento