Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Vettovaglie

Movida, provvedimenti per la sicurezza: aumento della Vigilanza in tre piazze cittadine

Aumento di Polizia, Carabinieri e Vigili urbani nelle tre principali piazze cittadine interessate dalla movida: piazza della stazione, piazza delle Vettovaglie e piazza dei Cavalieri

Movida pisana: l'argomento che in questi ultimi giorni sta 'infiammando' la cronaca cittadina, soprattutto dopo l'attacco di Monsignor Aldo Armani che si è lamentato pubblicamente del degrado in Piazza Cavalieri, disegnata dal Vasari e punto di ritrovo ogni notte di migliaia di giovani che lasciano sul selciato un tappeto di rifiuti e bottiglie rotte. Ieri il prefetto Francesco Tagliente ha riunito il comitato provinciale dell'ordine pubblico allargandolo anche ad altre componenti cittadine. Nel corso dell'incontro come primo provvedimento è stato deciso un aumento della vigilanza di Polizia, Carabinieri e Vigili urbani nel pattugliamento dei tre principali ritrovi interessati dalla movida, come piazza della stazione che sarà vigilata dalla Polizia, piazza delle Vettovaglie dai Carabinieri e piazza dei Cavalieri dalla Polizia municipale.

Proprio per quanto riguarda piazza dei Cavalieri, il prefetto Tagliente ha evidenziato l'opportunità che i Vigili, dove non siano in condizioni di operare autonomamente, chiedano aiuto alle altre Forze dell'ordine. "È necessario - ha concluso Tagliente - che le piazze vengano rioccupate da tutti i soggetti, pubblici e privati, interessati a intraprendere iniziative compatibili con la loro destinazione di bene culturale. Per questo motivo è fondamentale il coinvolgimento dei residenti e degli atenei a sollecitare anche la partecipazione degli studenti in modo corretto affinché si facciano essi stessi promotori di iniziative dirette alla tutela del patrimonio culturale e ambientale pisano, al rispetto di chi ha diritto al riposo, ma anche di se stessi".

Il Prefetto si è appellato alla sensibilità di tutti gli studenti e delle persone che vivono con orgoglio la città. "In questo senso - ha concluso Tagliente al termine della riunione - auspico che le diverse proposte e iniziative, indirizzate alla diffusione della cultura del rispetto della città, possano trovare immediata propagazione attraverso la rete dei social network, coinvolgendo la maggior parte dei soggetti possibili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, provvedimenti per la sicurezza: aumento della Vigilanza in tre piazze cittadine

PisaToday è in caricamento