Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Movimenti acqua: vittoria al Tar della Toscana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Ieri è stata depositata la sentenza con la quale il Tar Toscana ha annullato definitivamente le delibere dell'AATO 2 con il quale si era voluto regolamentare il piano tariffario del servizio idrico.

Noi sostenevamo che attraverso le suddette delibere si era reintrodotto surrettiziamente la renumerazione del capitale investito ed era in contrasto con l'esito referendario del 2011 che aveva escluso il capitale dal servizio idrico.

Ed, infatti, il Tar Toscana ha accolto in pieno la nostra tesi.

E' emblematico un passaggio della suddetta sentenza in cui si sostiene: “.... in conclusione,... il contestato piano tariffario, adottato sul presupposto della persistente efficacia del criterio della remunerazione del capitale di cui al D.M. 1.8.1996, è illegittimo per contrasto con il decreto presidenziale n. 116/2011, abrogativo dell’art. 154, comma 1, del d.lgs. n. 152/2006 nella parte riferita alla “adeguatezza della remunerazione del capitale investito”.

Difatti, il Tar ha ribadito che le suddette delibere hanno violato direttamente la volontà popolare che si è espressa contro la remunerazione del capitale investito.

Fatto che era stato ulteriormente ribadito recentemente dal Consiglio di Stato in un proprio parere.

Tutto ciò induce a riflettere sulla “sordità” dell'AATO e di alcuni sindaci rispetto alla volontà popolare ed anche su una certa “disinvoltura” nell'amministrare un servizio pubblico concernente un diritto fondamentale come il “diritto all'acqua”.

Infine, la sentenza del Tar Toscana è certamente un bel segno, sennò un bel regalo, oggi in cui si celebra la GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA .

SI SCRIVE ACQUA SI LEGGE DEMOCRAZIA

Comitato Acqua Pubblica
Valdarno Inferiore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimenti acqua: vittoria al Tar della Toscana

PisaToday è in caricamento