Rocca di Ripafratta, la Regione: "Patrimonio da recuperare e valorizzare"

Approvata in consiglio regionale una mozione per la salvaguardia e il recupero del complesso che si trova nel comune di San Giuliano Terme

E' stata approvata questa mattina, 5 febbraio, in commissione Cultura del consiglio regionale, una mozione per il recupero e la valorizzazione della Rocca di Ripafratta, nel comune di San Giuliano Terme. Nel dettaglio il documento impegna la giunta regionale "a promuovere un confronto, tra i diversi soggetti pubblici interessati e la proprietà, sul progetto di recupero e valorizzazione del bene" e contestualmente "a valutare la possibilità di individuare risorse da destinarsi all’acquisizione pubblica della struttura". 

"Chiediamo - spiegano i consiglieri regionali del PD Antonio Mazzeo, primo firmatario dell’atto, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni - che sia aperto un confronto con il comune di San Giuliano Terme, il mondo accademico pisano, fondazioni e associazioni culturali e la proprietà, sul progetto di recupero della Rocca e sulla possibilità di reperire le necessarie risorse per l’acquisto interessando, al contempo anche il Ministero competente".

"Il patrimonio culturale - proseguono i consiglieri - racchiude la nostra storia, racconta ciò che siamo stati e porta in sé un immenso valore che arricchisce l’offerta turistica dei territori un po’ in tutta la Toscana. La Rocca di Ripafratta è uno di questi beni. Oggi di proprietà privata, nel corso dei secoli ha assunto funzioni diverse rimanendo però sempre punto di riferimento nel sistema fortificato che si intreccia tra le province di Pisa e Lucca. Abbiamo deciso di raccogliere le sollecitazioni locali e portarle all’attenzione della giunta regionale affinché siano messe in campo tutte le azioni necessarie al recupero e alla valorizzazione della struttura in linea con le normative regionali e nazionali sulla conservazione dei beni culturali e paesaggistici".

Il documento è stato approvato con i voti favorevoli di Pd e M5S. Astenuta invece la Lega. "La mozione è assolutamente condivisibile - ha commentato la consigliera grillina e vicepresidente della commissione Cultura, Irene Galletti (M5S) - cerchiamo però di fare un intervento decisivo: è un dovere che abbiamo nei confronti della cittadinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Lotterie: vinto un milione di euro a Pisa

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

Torna su
PisaToday è in caricamento