Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Marina di Pisa

Marina di Pisa, pescano 80 kg di ricci di mare da vendere in Puglia: multati

Sanzione da duemila euro per tre baresi che si erano spinti fino al litorale pisano per raccogliere ricci. Sono stati fermati in autostrada dalla Polizia che ha scoperto il carico irregolare

(foto d'archivio)

Doveva essere un lungo viaggio quello che nella giornata di ieri, mercoledì 7 settembre, avrebbe dovuto portare un prezioso carico di 80 kg di ricci di mare (circa 2000 unità) pescati nella notte nelle acque di Marina di Pisa fino in Puglia per essere venduti anche ai ristoratori locali, dato che la pesca selvaggia ne ha portato quasi all''estinzione in terra pugliese. Il trasporto si è interrotto molto prima, sull'A/1 nei pressi del casello di Roma nord, quando ieri mattina una pattuglia della Polizia Stradale, insospettita da una Fiat Multipla che procedeva in direzione Napoli con i sedili posteriori abbassati e la parte posteriore dell'abitacolo più bassa, evidentemente a causa del sovraccarico, ha deciso di intimare l'alt e procedere al controllo.

E' così che gli agenti, dopo aver chiesto i documenti agli occupanti, tre italiani tutti di origine barese, nel guardare all'interno della vettura, hanno notato subito un grosso telo nero disteso a copertura del materiale trasportato. Visibilmente nervosi e in difficoltà all'incalzare delle domande degli agenti, agli occupanti veniva richiesto di scoprire il telo sotto al quale erano nascoste quattro grandi casse contenenti ricci di mare ancora vivi, in una quantità tale da far subito dubitare i poliziotti della regolarità del pescato. La merce è stata così condotta presso gli uffici della Sottosezione di Roma nord per essere sottoposta al controllo sanitario da parte del personale della Asl che, in effetti, ne ha stabilito la non commestibilità trattandosi di frutti di mare non soltanto non regolarmente pescati, dunque di dubbia provenienza, ma anche trasportati con un mezzo non idoneo al trasporto alimentare e non refrigerato.


Agli occupanti sono state così elevate sanzioni amministrative per circa 2000 euro per violazione della normativa sulla sicurezza igienico-sanitaria. I ricci sono stati portati a Civitavecchia dove la Polizia Stradale, insieme alla Guardia Costiera, li ha riversati in mare. (Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Pisa, pescano 80 kg di ricci di mare da vendere in Puglia: multati

PisaToday è in caricamento