Cronaca

Codice della strada, nel 2016 multe per dieci milioni di euro: il Comune ne ha incassati meno di tre

Oltre 28mila euro al giorno, ma non tutti i cittadini hanno pagato le sanzioni. E' quanto emerge da una deliberazione approvata dalla Giunta di Palazzo Gambacorti

Ammonta a quasi 10,4 milioni di euro il totale delle multe comminate agli automobilisti 'pisani' per infrazioni al codice della strada durante l'anno 2016: più di 28mila euro al giorno. E' quanto emerge da una deliberazione approvata nei giorni scorsi dalla Giunta Comunale. La maggior parte delle sanzioni è stata elevata a carico di famiglie e singoli cittadini, per un totale di circa 8,4 milioni di euro. L'ammontare delle multe per violazioni a carico di imprese è invece di quasi 2 milioni di euro. Appena superiore ai 4mila euro, infine, l'ammontare delle multe a carico di istituzioni sociali private. In generale le infrazioni che pesano di più su questo bilancio riguardano l'accesso alla Ztl cittadina in assenza di permesso.

Numeri leggermente in crescita rispetto a quelli del 2015, quando il totale delle multe era di circa 9,2 milioni di euro. Rispetto allo scorso anno la cifra incassata effettivamente dal Comune è però in calo: nelle casse casse comunali sono infatti entrati circa 2,9 milioni di euro, contro i 4,1 dello scorso esercizio. Questo per due motivi. Il primo è che non tutti i cittadini hanno pagato effettivamente la multa: degli oltre 10 milioni di euro ne sono infatti stati effettivamente riscossi meno della metà, circa 4,3. Il secondo è che una parte dei proventi incassati spetta al riscossore che nel caso del Comune di Pisa è la Sepi, a cui sono andati circa 1,4 milioni di euro come 'compenso di riscossione'.

Altro aspetto riguarda invece l'utilizzo che l'amministrazione comunale farà di questi soldi. Secondo la legge il 50% dei proventi effettivamente incassati ha una destinazione vincolata, devono cioè essere utilizzati per azioni che riguardano in generale le strade e la mobilità cittadina.

Dei circa 1,4 milioni di euro vincolati, il Comune prevede di utilizzarne circa 358mila per "interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'ente", 358mila per "il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature dei Corpi e dei servizi di Polizia Municipale" e poco più di 716mila euro per "interventi di manutenzione delle strade" e interventi "connessi al miglioramento della sicurezza stradale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codice della strada, nel 2016 multe per dieci milioni di euro: il Comune ne ha incassati meno di tre

PisaToday è in caricamento