Cronaca Centro Storico

Mura urbane e Sala Baleari: revocati i contributi concessi al Comune per la riqualificazione

In totale oltre un milione di euro dalla Fondazione Pisa. La decisione a causa dei ritardi con cui gli uffici comunali hanno fornito la rendicontazione dei lavori e delle spese effettuate per le 2 opere. Indagine interna per accertare le responsabilità

Oltre un milione di euro di finanziamenti 'andati in fumo'. Revocati i contributi concessi dalla Fondazione Pisa al Comune per la riqualificazione delle Mura urbane (quasi un milione di euro) e il restauro di Sala delle Baleari (circa 200mila euro). La decisione è stata adottata all'unanimità dal Cda della Fondazione il 23 dicembre scorso e comunicata al sindaco e all'amministrazione attraverso una raccomandata. Una revoca giustificata con i ritardi con cui gli uffici comunali hanno fornito la rendicontazione dei lavori e delle spese effettuate per le due opere di ristrutturazione.

"Con l'amministrazione - spiega Claudio Pugelli, presidente della Fondazione Pisa - avevamo un contratto di finanziamento che prevedeva, da parte del Comune, l'obbligo di comunicare lo stato dei progetti per i quali avevamo previsto il cofinanziamento. Nonostante i continui solleciti questi documenti non sono però mai arrivati o sono arrivati troppo tardi".

MURA URBANE. Per quanto riguarda le Mura urbane la Fondazione - che ha già contribuito ai lavori con oltre 1,5 milioni di finanziamenti - ha aspettato per oltre 15 mesi che gli uffici comunali le fornissero la documentazione richiesta. "Stiamo aspettando quei documenti da settembre 2014 - prosegue Pugelli - ma nonostante i solleciti gli uffici comunali non ce li hanno mai inviati. La revoca, in questo come in altri casi simili, è perciò un atto dovuto, anche perchè siamo un soggetto vigilato dal Ministero dell’Economia e dunque non sono ammesse irregolarità". In sostanza la Fondazione non sa nulla di come sarebbero stati spesi i soldi garantiti dalla Fondazione stessa. Una situazione che non dovrebbe però influire sulla riqualificazione delle Mura urbane. "I lavori - afferma l'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea  Serfogli - non ne risentiranno. I contributi revocati incideranno invece sulle risorse su cui potremo contare per il 2016, ma si tratta di una piccola parte di un bilancio da 125 milioni".

SALA BALEARI. Altro capitolo: quello relativo al recupero degli affreschi di Sala delle Baleari, a Palazzo Gambacorti. Lavori già effettuati da tempo ma su cui, anche in questo caso, mancavano i documenti relativi alla rendicontazione dei lavori e delle spese effetuate. Documenti che la Fondazione aveva richiesto al Comune di Pisa già ad inizio 2015 ma arrivati solo nel pomeriggio del 29 dicembre, una volta ricevuta dal Comune la raccomandata di disdetta dei contributi. Documenti che risulterebbero peraltro approssimativi e insufficienti, in ogni caso fuori tempo massimo per poter sperare in un recupero.

INDIVIDUARE I RESPONSABILI. Il Comune prova intanto a correre ai ripari e ha dato il via ad un'indagine amministrativa per individuare i responsabili. "Ieri - spiega Serfogli - c'è stata una riunione (presenti, oltre a Serfogli, anche il sindaco Filippeschi, il segretario generale e il dirigente del servizio finanze del Comune e il funzionario di progetto, ndr) in cui abbiamo analizzato la vicenda. Al termine dell'incontro abbiamo dato mandato al segretario generale di dare il via ad un'indagine per accertare i responsabili dei ritardi".

NESSUN PASSO INDIETRO. Ci si chiede ora se ci siano i margini per fare un passo indietro e recuperare i finanziamenti concessi dalla Fondazione. "A livello giuridico - prosegue Serfogli - sembrerebbe di no. In ogni caso sono già stati avviati i contatti con la Fondazione, molto dipenderà dalla sua volontà". Più netta invece la posizione di Pugelli. "Quei finanziamenti - afferma il presidente della Fondazione Pisa - non possono essere recuperati. C'era un contratto con delle clausole e delle scadenze precise che non sono state rispettate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mura urbane e Sala Baleari: revocati i contributi concessi al Comune per la riqualificazione

PisaToday è in caricamento