rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Peccioli

Il Museo Archeologico di Peccioli diventa di rilevanza nazionale

Una escalation di traguardi e successi per il polo culturale dell'Alta Valdera. La soddisfazione del sindaco Macelloni

Pochi giorni fa il Museo archeologico di Peccioli si era visto riconoscere dalla Regione Toscana la qualifica di museo di rilevanza regionale. L'unico in tutta la Valdera e con il punteggio massimo per l'istruttoria presentata, 80 su 80. Un dossier di grande livello, tanto che la Regione aveva, a sua volta, avanzato la richiesta di accreditare come nazionale il museo pecciolese.

Una circolare del Ministero della Cultura, ora, inserisce, tra quelli toscani e al fianco del Carnevale di Viareggio, del Museo Guarnacci di Volterra e del Palazzo Medici Riccardi, anche il Museo archeologico di Peccioli tra i musei non statali riconosciuti di rilevanza regionale dalla Regione Toscana e automaticamente accreditati al sistema museale nazionale.

Un percorso lungo 18 anni. Dal 2004, anno della sua inaugurazione, passando per il 2007, con l'apertura nell'attuale sede di piazza del Carmine, fino al 26 aprile scorso, giorno nel quale il Museo archeologico di Peccioli si è visto ufficialmente riconoscere la qualifica di museo di rilevanza regionale. E, dopo poche settimane, la 'promozione' a museo di rilevanza nazionale. Il tutto nel mese di maggio, che coincide con la riapertura della nuova campagna di scavi, ripresi proprio il 2 maggio scorso.

"Eravamo felici di quello che era già un risultato storico, adesso il riconoscimento nazionale ci permette di programmare e sviluppare altri interventi e progetti sul museo ancora più importanti - spiega il sindaco Renzo Macelloni - la volontà dell’amministrazione, che sta investendo importanti risorse volte alla conoscenza, conservazione, valorizzazione e promozione di queste eccellenze, è di puntare a 360 gradi sull’arte e sulla cultura. Il percorso iniziato ormai molti anni fa con l’arte contemporanea, infatti, non si ferma".


Un all-in sulla cultura che, per il Comune di Peccioli, Fondazione Peccioliper e Belvedere Spa, ora può avere un ulteriore punto di forza anche per attrarre turisti, italiani e stranieri. Basti pensare che, anche se nella lista dei musei statali, gli Uffizi di Firenze sono nella stessa lista di musei di rilevanza nazionale dove, da oggi, compare, nella categoria dei musei non statali, anche il Museo Archeologico di Peccioli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Museo Archeologico di Peccioli diventa di rilevanza nazionale

PisaToday è in caricamento