Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Cisanello

Sanità: a Cisanello un macchinario che permette di individuare i tumori analizzando la saliva

Si chiama 'Nanostring' ed è uno strumento all'avanguardia che permette di valutare un tumore attraverso analisi poco invasive. Il macchinario è stato installato nei giorni scorsi all'Ospedale di Cisanello

Si chiama 'Nanostring' ed è il macchinario di ultima generazione arrivato nei giorni scorsi all'Ospedale di Cisanello che permetterà di valutare se un tumore è maligno o meno attraverso analisi poco invasive. Addirittura, in alcuni tipi di tumore, basterà analizzare un campione di saliva.

"Il Nanostring - spiega in una nota  l'Aoup -  permette di valutare l’espressione di centinaia di geni e Micro-RNA (circa 800) contemporaneamente su numerosi campioni tumorali. Attraverso l’uso di tecnologie così altamente innovative e sofisticate si intende perseguire un importante obiettivo: individuare marcatori di malignità attraverso indagini poco invasive come il prelievo di liquido salivare o di cellule tiroidee".

Il macchinario è stato installato all’interno dell’Unità operativa di Anatomia patologica 3 universitaria dell’Aoup (direttore, professor Fulvio Basolo), struttura che afferisce al Centro clinico di Endocrinochirurgia e endocrinologia (direttore, professor Paolo Miccoli) all’interno del Dipartimento di Area medica (diretto dal professor Paolo Vitti). Con un progetto iniziale che prevede l’analisi su vari tipi di neoplasie del distretto testa-collo (tiroide, paratiroide, tumori delle ghiandole salivari) sarà approfondito così, in collaborazione con la componente assistenziale dell’Aoup, lo studio di marcatori tumorali di malignità in tumori delle ghiandole salivari e della tiroide partendo, rispettivamente, da prelievo di liquido salivare e da prelievo citologico agoaspirativo di noduli tiroidei. I vari studi saranno realizzati attraverso la collaborazione fra Ateneo e Aoup.

Il 'Gene expression analyser', tra i primi strumenti di questo genere in Europa, è stato acquisito grazie al finanziamento elargito dalla Fondazione Marianelli al Dipartimento di Patologia chirurgica, medica, molecolare e di area critica dell’Università di Pisa (diretto sempre dal professor Miccoli).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: a Cisanello un macchinario che permette di individuare i tumori analizzando la saliva

PisaToday è in caricamento