Cronaca

Nanoweeks 2013: dal 20 maggio al 29 giugno le aziende si aprono alle nanotecnologie

Un’iniziativa rivolta a tutte le imprese della Toscana, con l’obiettivo di sviluppare conoscenza e opportunità sulle nanotecnologie

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Far conoscere le nanotecnologie alle aziende tramite incontri gratuiti con esperti del settore, dal 20 maggio al 29 giugno 2013 è possibile grazie alla seconda edizione di Nanoweeks. Sei settimane dedicate alle nanotecnologie, con visite in azienda da parte dei ricercatori del Polo "Nanoxm" e visite presso laboratori o strutture di ricerca aderenti al Polo.

Dopo il successo della scorsa edizione dal 29 ottobre al 7 dicembre 2012, torna l'iniziativa promossa dall'ASEV che coinvolgerà nuovamente tecnici e ricercatori provenienti dall'Università di Firenze, di Siena, dalla Scuola Normale e dal Cnr di Pisa, disponibili gratuitamente per le aziende del territorio toscano, desiderose di approfondire e accrescere le conoscenze sui processi produttivi e sui nuovi scenari che si aprono sul mercato, mediante l'aiuto diretto di professionisti delle nanotecnologie.

Il Polo Regionale di Innovazione per le Nanotecnologie "Nanoxm" mette a disposizione delle proprie imprese aderenti, ma anche quelle non iscritte al Polo che desiderino approfondire il tema, il proprio know-how e le proprie strutture di ricerca allo scopo di favorire il confronto diretto sui diversi filoni tematici di applicazione delle nanotecnologie, una delle "tecnologie chiave ed abilitanti" individuate dalla Commissione Europea quale motore principale dello sviluppo economico nel prossimo periodo di programmazione di finanziamento alla ricerca europea.

Le nanotecnologie costituiscono la nuova frontiera della scienza moderna con applicazioni in settori come l'edilizia, la medicina, l'ambiente, l'agroalimentare, l'industria tessile, le energie alternative, la meccanica, l'elettronica, il legno, tra cui anche applicazioni nel restauro dei beni culturali.


Nanoxm è il Polo di Innovazione Regionale per le Nanotecnologie ed ha avviato la propria attività attraverso un cofinanziamento regionale nel luglio 2011 grazie all'iniziativa di un partenariato composto da 3 centri servizi per le imprese e 4 centri di ricerca, che ne rappresentano oggi il soggetto gestore, ed alla adesione di circa 50 imprese che sin dalla fase di presentazione della proposta ne hanno appoggiato l'iniziativa. L'adesione al Polo Nanoxm per le aziende è gratuita.

Le aziende interessate come già detto possono richiedere visite gratuite da parte dei ricercatori del Polo (tecnici delle Università di Firenze, Siena, Pisa, della Scuola Normale e del Cnr) su temi di proprio interesse, oppure visite presso laboratori o strutture di ricerca aderenti al Polo per l'avvio di collaborazioni su determinati ambiti di ricerca.

Per riservare una visita è sufficiente visitare il sito del Polo www.nanoxm.it, scaricare e riempire l'apposito form di richiesta, e inviarlo all'indirizzo mail info@nanoxm.it. Sarà cura del Polo individuare la struttura di ricerca e i ricercatori idonei, organizzando l'incontro nei giorni più appropriati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nanoweeks 2013: dal 20 maggio al 29 giugno le aziende si aprono alle nanotecnologie

PisaToday è in caricamento