Cronaca Cep / Via Gentile da Fabriano

Anche Pisa avrà la sua Casa della Salute: nascerà al Cep

L’annuncio durante l’Agorà della SdS di Pisa in corso alle Officine Garibaldi. La nuova struttura ospiterà in un unico presidio medici di famiglia, pediatri, infermieri e personale sociale e sanitario

Anche Pisa avrà la sua Casa della Salute e sarà al Cep. L’annuncio è arrivato stamani, giovedi 23 novembre, nel corso dell’Agorà della Sds Pisana, gli stati generali delle politiche sociali e socio-sanitarie del territorio, in corso a Pisa alle Officine Garibaldi di via Gioberti. "La faremo in via Gentile da Fabriano, nei locali attualmente occupati dalla Misericordia - ha annunciato la presidente della Sds Pisana, Sandra Capuzzi - che verrano riqualificati. Per noi è una priorità e vogliamo fare presto: fra l’altro la struttura è nuova e necessita di pochi interventi di adeguamento, dunque contiamo di aprire la Casa della Salute di Pisa entro la metà del prossimo anno”.

Il nuovo spazio è stato pensato per avvicinare il più possibile i servizi sanitari ai cittadini, concentrando in un'unica struttura un gruppo di lavoro multidisciplinare composto da medici di famiglia, pediatri, infermieri, personale sociale e sanitario e in cui, oltre al medico e al pediatra di famiglia, saranno assicurati attività infermieristica, esami del sangue, vaccinazioni, cup e segretariato sociale.

"In tutta la zona pisana - ha affermato il direttore della Sds, Alessandro Campani - non esisteva una struttura del genere. La Casa della Salute è uno degli obiettivi principali del nostro lavoro e risponde alla necessità di rafforzare la sanità territoriale per evitare che una fetta consistente della domanda di salute di base sia rivolta prevalentemente alla struttura ospedaliera. Un bisogno, questo, che emerge con chiarezza anche dai dati se è vero che, con 139 ricoveri ogni 100mila residenti, abbiamo un tasso di ospedalizzazione notevolmente superiore alla media regionale (131 ogni 100mila): segno sicuramente di una grande fiducia della cittadinanza nella sanità ospedaliera, ma anche della necessità di rafforzare i presidi sul territorio semplificando anche l’accesso ai servizi sanitari di base e più richiesti". 

Soddisfatto anche il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, che parla di "obiettivo di mandato raggiunto". "Pisa è una città che offre già importanti servizi -  ha sottolineato il primo cittadino - ma è giunto il momento di fare una scelta nella programmazione territoriale della sanità. Tenendo conto degli equilibri del territorio, abbiamo mantenuto l'impegno di dare una risposta significativa ai bisogni e alle istanze della popolazione".

La Sds pisana sta inoltre progettando l'apertura di un'altra Casa della Salute anche in zona Duomo. "Un'area - prosegue la Capuzzi - in cui non c'è più il pronto soccorso e in cui si sta dismettendo anche quello che resta del Santa Chiara. L'idea è quella di realizzare anche qui una Casa della Salute con peculiarità diverse rispetto a quella del Cep, considerando anche che si tratta di una zona con grande presenza turistica. I tempi di realizzazione potrebbero essere in questo caso più lunghi. Realizzeremo poi altri due presidi analoghi all'interno dell'area coperta dalla Sds Pisana: uno per la zona est e uno per la zona ovest. Per l'area ovest abbiamo già individuato il comune che la ospiterà, che sarà Vecchiano. Per quanto riguarda l'area est stiamo ancora discutendo per individuare la soluzione più opportuna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Pisa avrà la sua Casa della Salute: nascerà al Cep

PisaToday è in caricamento