menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia a Castellina: bimbo di 5 mesi trovato morto nella culla

La drammatica scoperta della madre. Inutili i soccorsi. Il decesso sarebbe da ricondurre alla Sids

Dramma ieri alle Badie, frazione del comune di Castellina Marittima, dove un neonato di 5 mesi è deceduto molto probabilmente a causa della sindrome della morte in culla. A scoprire il corpo del piccolo, come riporta Il Tirreno, è stata la madre che di mattina presto, sentendo piangere uno dei suoi due gemelli, è andata in camera per capire cosa stesse accadendo. Si è subito accorta che uno dei bambini non respirava e ha chiamato i soccorsi. I sanitari del 118 hanno tentato invano di rianimare il piccolo ma non c'è stato niente da fare.
La salma è stata portata all’istituto di Anatomia patologica di Pisa per effettuare gli esami del caso, anche se tutto, secondo i primi accertamenti, lascia supporre che la morte sia dovuta a cause naturali. Molto probabilmente a stroncare la vita del bimbo è stata la sindrome della morte in culla (Sids) che colpisce tra un mese e un anno di età.

Cos'è la sindrome della morte in culla

Come spiega l’Istituto superiore di sanità, “la definizione Sids, che non corrisponde a una precisa patologia, si applica quando si possono escludere (previa autopsia e analisi accurate dello stato di salute del bambino e delle circostanze della sua morte) tutte le altre cause note per spiegare il decesso del neonato, da malformazioni a eventi dolosi”. Per i Cdc americani (Centers for diseas, control and preventions), la ragione della Sids potrebbe risiedere in anomalie nella zona cerebrale che controlla i ritmi del sonno e della veglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ricette locali, la trippa alla pisana

Arredare

Palestra in casa, come allestirla: attrezzi e accessori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento