rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

"Non considerate la sicurezza della città solo come una emergenza"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Ringraziamo il Questore Bonaccorso che a seguito del periodo di prova dei nuovi agenti assegnati a dicembre alla questura di Pisa ben 3 sono stati destinati alle volanti quale ulteriore input nella difficile e complessa attività di prevenzione e controllo del territorio pisano che ha sempre più la morfologia di una vasta area metropolitana considerato la presenza dell’università, dell’aeroporto, dell’importante snodo ferroviario, della cittadella della salute con l’ospedale di Cisanello e Santa Chiara che ogni giorno annovera l’arrivo di tantissime persone provenienti da tutta l’Italia. Purtroppo come diciamo già da un anno ciò non basta ed approfittando del fatto che tra circa 80 giorni Pisa sarà interessata dalla tornata elettorale per leggere il sindaco e la nuova giunta lanciamo un appello e un un guanto di sfida a tutti i candidati e a tutti i partiti coinvolti nella mandata elettorale: “Non considerate la sicurezza della città solo come una emergenza”. Il S.I.U.L.P.-PISA, primo sindacato della intera provincia, invita tutti i pretendenti alla carica di primo cittadino, piuttosto che pensare a come e dove collocare un nascituro CPR che diverrebbe l’ennesimo contenitore destinato inevitabilmente a produrre maggiori rischi per la sicurezza e violazioni delle convenzioni internazionali, a valutare ed attivarsi a prospettare soluzioni pratiche, realizzabili a sostegno delle donne e degli uomini che ogni giorno indossano la divisa tra mille sacrifici per garantire la sicurezza di tutti i cittadini a prescindere della loro simpatia politica nel rispetto dei principi democratici che sono l’architrave dell’intero paese. Nell’auspicio che nella vostra agenda politica ritorni la sicurezza quella vera e non quella chiacchierata e/o delle telefonate in diretta, ci dichiariamo pronti a partecipare ad un tavolo programmatico e tematico sulla sicurezza che veda tra gli altri obiettivi al primo posto l’innalzamento di fascia della questura ricordando l’interessamento dell’assessore alla sicurezza BONANNO in primis e poi del sindaco CONTI e dell’onorevole ZIELLO che hanno interessato il Sottosegretario MOLTENI il quale sin da subito ha dato la sua disponibilità a valutare i presupposti per tale realizzazione. Un tavolo al quale il S.I.U.L.P.-PISA si dichiara pronto a dare il proprio contributo nel rispetto della propria mission sindacale che oltre alla tutela dei diritti del personale è proiettata da sempre a salvaguardare la sicurezza dei cittadini in modo concreto e fuori dagli slogan elettorali e che no prescindere dalla realizzazione di un osservatorio permanente sulla sicurezza che non può e non deve sostituirsi al Comitato per Ordine e la Sicurezza Pubblica ma quale strumento di ausilio alle figure Istituzionali con la partecipazione delle OO.SS. della Polizia di Stato e della Penitenziaria per meglio comprendere le dinamiche e le criticità che affliggono la citta e di coloro che ne devono garantire la sicurezza. Più risorse e più personale, oggi sempre meno causa i pensionamenti, unite a vere politiche sociali e di solidarietà per il S.I.U.L.P.-PISA rappresentano uno degli antidoti per un maggiore controllo del territorio.

Il Segretario Generale Provinciale S.I.U.L.P.-PISA ViTO GIANGRECO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non considerate la sicurezza della città solo come una emergenza"

PisaToday è in caricamento