rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Putignano

'Nontiscordardimé': l'operazione 'scuole pulite' fa tappa all'istituto Gamerra

Nella mattinata di venerdì 11 marzo alunne, alunni e famiglie progetteranno e realizzeranno il giardino esterno della scuola

La scuola come luogo d’aggregazione piacevole e vitale dove tutti possano sentirsi parte di una comunità; un luogo da vivere oltre l’orario strettamente scolastico, con interesse e soddisfazione. Questo il senso delle attività previste l’11 e il 12 marzo in tutta Italia per 'Nontiscordardimé-Operazione scuole pulite', la storica campagna di volontariato di Legambiente che torna dopo due anni di pandemia per coinvolgere alunni e studenti, insegnanti e famiglie in tante attività di recupero, restauro e rigenerazione degli istituti scolastici. Al centro di questa edizione di 'Nontiscordardimé' (cui hanno aderito oltre 2.500 classi e circa 50.000 studenti) cortili e spazi esterni delle scuole dove poter esprimere tutta la voglia di stare insieme, giocare e fare sport che i più giovani hanno manifestato durante questo lungo periodo di socialità limitata per la pandemia.

Tantissime le attività in programma in Toscana e a Pisa: dalla tinteggiatura delle mura alla creazione di aiuole e percorsi fioriti, dai murales alla messa a dimora di nuovi alberi, dalla creazione di orti urbani all’allestimento di aree attrezzate per lo svago o arredate per poter leggere immersi nel verde tra fiori e uccellini. A guidare l’esercito pacifico dei volontari per l’abbellimento delle nostre scuole, i cinque istituti del progetto 'Lavori in corso-adottiamo la città' di Legambiente, uno dei progetti selezionati da 'Con i Bambini' nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile in Italia, per mitigare il fenomeno della povertà sociale, culturale e ambientale che può incidere pesantemente sullo sviluppo dei minori che vivono in contesti territoriali complessi: a Pisa, presso l’Istituto comprensivo Gamerra, nella mattinata di venerdì 11 marzo, le alunne e gli alunni insieme alle famiglie progetteranno e realizzeranno il giardino esterno con la messa a dimora di nuove piante e alberi lungo il perimetro esterno, grazie alla collaborazione con un vivaio locale e con il Comune che metteranno a disposizione alberi e arbusti e partecipando così anche al progetto europeo Life Terra che vuole mettere a dimora ben 9 milioni di nuovi alberi entro il 2025. L'obiettivo è creare una vera e propria aula all'aperto, un crocevia didattico che permetta a studenti e studentesse di mettersi in relazione tra di loro e con l'ambiente circostante, in un momento storico in cui riprendere spazio e stare all'aperto risulta fondamentale per il benessere fisico e psicologico di bimbi e bimbe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Nontiscordardimé': l'operazione 'scuole pulite' fa tappa all'istituto Gamerra

PisaToday è in caricamento