rotate-mobile
Cronaca

Nuove aperture: 'Zona 51' ed i suoi skateboard in via San Martino

Confesercenti fa gli auguri ai giovani imprenditori: "Proposta commerciale diversa che promuove la città"

Il centro storico di Pisa si arricchisce di una nuova attività, unica come genere in città e tra le pochissime di questo livello nel centro Italia. Si chiama Zona 51 e ha aperto in via Ceci 20 (050 8059193) grazie ai due giovani titolari David Biondi e Andrea Franceschi. Il negozio è specializzato nella vendita di skateboard, a cominciare dalle tavole complete passando per tutta la loro componentistica fino all’abbigliamento e a tutti gli accessori.

In alcuni casi si tratta di prodotti unici per l’Italia, anche di provenienza californiana, dove questa disciplina è nata, tanto è vero che già nei primi giorni dopo l’inaugurazione il negozio è stato visitato da clienti provenienti da fuori regione. Zona 51 ha aperto con l’assistenza tecnica di Confesercenti Toscana Nord che ha voluto portare il saluto con il suo responsabile area pisana Simone Romoli e con il responsabile del Settore Fiscale Franco Palmieri.

"Stiamo parlando di una attività unica nel suo genere - spiega Simone Romoli - che nasce dalla passione dei due titolari unita alla loro capacità imprenditoriale. Fondamentale, poi, che abbiano deciso di aprire nel centro storico, differenziando quindi una proposta commerciale che negli ultimi anni aveva sempre di più scelto i soliti generi. Visto il loro bacino di utenza, con clienti anche fuori regione, si tratta di una occasione in più per promuovere la città ed una strada storica del commercio cittadino. Stiamo parlando di un prodotto, lo skateboard, che non è più solo una moda tra ragazzi ma da poco anche una disciplina olimpica. Aspetto che ha ulteriormente fatto crescere l’interesse nei suoi confronti. A David e Andrea quindi i nostri complimenti ed un grande in bocca al lupo per l'avvenire".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove aperture: 'Zona 51' ed i suoi skateboard in via San Martino

PisaToday è in caricamento