Cronaca Calcinaia

Fornacette, nuova scuola primaria: dotazioni per 70mila euro donate dagli sponsor

La struttura dal valore complessivo di 5 milioni di euro avrà molti servizi aggiuntivi regalati dalle imprese del territorio. Aprirà i battenti il 1° ottobre

Un laboratorio di cucina, un’aula di lettura, un’area ad hoc per lezioni di informatica, ma anche una sala mensa dotata di zona self service, erogatori d’acqua, pannelli variopinti e molto altro ancora. La nuova scuola primaria di Fornacette è pronta ad aprire i battenti all’avvio del nuovo anno scolastico, con dotazioni al di sopra della media. A contribuire in maniera sostanziale al completamento dell’arredamento del plesso scolastico sono state moltissime realtà del territorio che, attraverso la forma della sponsorizzazione hanno messo a disposizione risorse e servizi per un totale di quasi 70mila euro.

La scuola sarà inaugurata sabato 1° ottobre e nei giorni successivi alla cerimonia gli studenti delle scuole primarie fornacettesi potranno fare il loro ingresso nelle nuove aule.

"Sono 15 gli sponsor che si sono impegnati concretamente per rendere la nuova scuola più colorata, accogliente e funzionale - afferma il sindaco Lucia Ciampi durante la conferenza stampa di presentazione - offrendo contributi economici e servizi per un valore complessivo che sfiora i 70mila euro. La generosità e la disponibilità di associazioni, imprese, società e attività commerciali locali è andata davvero oltre ogni più rosea aspettativa".

"Con queste risorse - afferma il primo cittadino - potremo provvedere all’acquisto di numerosi arredi e attrezzature di cui potranno disporre fino a 500 tra bambini e bambine. Sarà quindi ampio il ventaglio di opportunità che gli studenti potranno cogliere durante il loro percorso scolastico. Dal laboratorio di cucina, a cui hanno pensato la Farmacia Santa Giulia e la Pasticceria Zanobini, a quello di informatica, che la ditta Asso Werke ha sostenuto, in memoria dell’ingegner Nicola Agostini, dall’aula di lettura, finanziata dalla Fondazione Banca di Pisa e Fornacette, fino allo spazio dedicato alle scienze, finanziato dalla Banca di Pisa e Fornacette".

"Anche i momenti di pausa, ristoro e relax - continua la Ciampi - si trasformeranno in occasioni di educazione e crescita: merito dell’area self service di cui sarà dotata la sala mensa, offerta dall’azienda Catarsi Ing. Piero & Co, e degli erogatori di acqua fresca che saranno acquistati grazie al contributo di Acque spa. In una scuola bella si impara e si lavora meglio: a dare un tocco di colore sarà Esanastri, che trasformerà i disegni dei bambini vincitori del concorso di idee recentemente conclusosi in colorati pannelli che andranno ad abbellire le pareti dell’edificio. Tutto nella nuova scuola sarà improntato a didattiche innovative e all’avanguardia: dall’organizzazione degli spazi all’interno delle aule, fino a uno strumento come la lavagna interattiva, messa a disposizione dell’Associazione Agisco".

"Ulteriori arredi e strumentazioni per laboratori, come quello di arte, di creatività e musica, saranno infine acquisiti grazie alla disponibilità di Logobject Ag, Società Cooperativa Casa del Popolo, Sartoria della Solidarietà, Circolo Operario Fornacette, Ecofor ed Easy Net"

Un passo avanti nella logistica scolastica del paese. "Il nuovo plesso - dichiara l’Assessore all’Istruzione, Maria Ceccarelli - risolverà gli annosi problemi legati alla presenza sul territorio fornacettese di ben tre scuole primarie e lo farà in maniera eccellente. L’edificio si distingue infatti per innovazione ed ecosostenibilità. Basti pensare alla sua struttura in legno articolata su due piani, oggetto di interesse e di studio del Cnr di Pisa e dell’Università di Bologna, nonché alle elevate prestazioni sul piano dell’efficienza energetica, certificate CasaClima School".

"Un’opera di tale portata, del valore complessivo di oltre 5 milioni di euro - prosegue Ceccarelli - meritava di essere arredata e allestita in maniera adeguata. Centrare questo obiettivo sarebbe stato impossibile senza il sostegno dei nostri sponsor. L’amministrazione comunale ha infatti provveduto all’arredo delle aule, all’avanguardia e adatto anche a metodologie didattiche innovative. L’allestimento degli spazi comuni e dei laboratori, vero e proprio fiore all’occhiello della scuola, è invece frutto della generosità del nostro territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fornacette, nuova scuola primaria: dotazioni per 70mila euro donate dagli sponsor

PisaToday è in caricamento