rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Cisanello / Via Italo Bargagna

Un nuovo drive through per i tamponi: siglato l'accordo tra Comune, Fimmg e Pubblica Assistenza

Da lunedì 17 gennaio il nuovo punto per la diagnosi entrerà a regime nel piazzale di via Bargagna

Un nuovo punto diagnostico per andare incontro alle crescenti richieste dei cittadini. L'ondata scatenata dalla variante Omicron, in combinato con la Delta, sta mettendo a dura prova la tenuta del sistema di tamponi realizzato da Asl, Aoup, regione e farmacie convenzionate. Per questo motivo il Comune di Pisa ha stretto un accordo con la sezione provinciale della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg) e la Pubblica Assistenza, realizzando un nuovo drive through dove saranno indirizzati i pazienti dei medici di base pisani che necessitano del tampone rapido. Da lunedì 17 gennaio il punto sarà operativo nel piazzale della sede della Pubblica Assistenza in via Italo Bargagna: i test saranno somministrati la mattina e il pomeriggio dal lunedì al venerdì e, compatibilmente con le disponibilità dei professionisti sanitari, anche il sabato.

I medici di base di Pisa si alterneranno, su base volontaria, al drive through dove verranno indirizzati i pazienti con la prescrizione medica, usufruendo così di un servizio totalmente gratuito. Una volta terminato il prelievo, potranno attendere in macchina l'esito, che sarà trasmesso in automatico al portale regionale. In caso di cittadini negativizzati il test sarà anche valido per lo sblocco del Green pass e per la procedura di fine isolamento. Non saranno accolti i cittadini che necessitano del tampone rapido per il rilascio del Green pass base.

"Per la maggior parte dei medici di base di Pisa e provincia - spiega il segretario Fimmg Luca Puccetti - è impossibile effettuare in sicurezza i tamponi nel proprio ambulatorio. L'accordo siglato con Comune e Pubblica Assistenza ci consente quindi di poter lavorare in un ambiente idoneo, velocizzando anche tutte le procedure. Qualora un paziente ricevesse esito positivo dal tampone, automaticamente il medico di base avvierà la procedura di cura con le terapie più appropriate fra quelle attualmente a disposizione". Il presidente della Pubblica Assistenza di Pisa Alessandro Betti aggiunge che "l'associazione partecipa con estrema disponibilità al progetto, mettendo a disposizione gratuitamente il proprio piazzale".

Il consigliere comunale e medico Marcello Lazzeri (Lega) sottolinea un aspetto molto importante nella nuova fase pandemica che stiamo attraversando: "La portata dell'ondata è poderosa, ma con effetti chiaramente differenti rispetto alle precedenti grazie alla vasta copertura del vaccino. Il Covid non è un nemico che possiamo sconfiggere nel breve periodo, ormai l'abbiamo capito. Ma stiamo comprendendo anche che possiamo tenerlo a bada e ricondurlo, per la grande maggioranza dei cittadini, a una comune influenza grazie agli strumenti di cui ci ha dotato la scienza: oltre ai vaccini, anche i monoclonali e i farmaci che stanno arrivando sul mercato. Si tratta di investimenti necessari che consentono di abbattere invece i costi, cioè i ricoveri nelle strutture sanitarie". Conclude il sindaco Michele Conti: "Da due anni ormai i medici di base si trovano in prima linea in questa battaglia, stanno svolgendo un lavoro encomiabile. Abbiamo imparato che la medicina territoriale è un bene indispensabile per il sistema sanitario e la nostra salute: tutti i progetti e gli accordi utili a facilitare il loro lavoro sono bene accetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo drive through per i tamponi: siglato l'accordo tra Comune, Fimmg e Pubblica Assistenza

PisaToday è in caricamento