Pisa nel cuore confluisce in Fratelli d'Italia: nasce un nuovo gruppo consiliare

L'ufficialità è stata comunicata da Raffaele Latrofa, fondatore del movimento civico, e Diego Petrucci, membro dell'esecutivo nazionale del partito. Lascia la nuova coalizione Gino Mannocci

Oggi, mercoledì 10 giugno, tra le fila del centrodestra pisano si celebra la nascita di una nuova coalizione: il movimento civico Pisa nel cuore confluisce in Fratelli d'Italia. Protagonisti di questa svolta i due responsabili territoriali: Raffaele Latrofa (già assessore ai Lavori pubblici e Cura della qualità urbana) da una parte, Diego Petrucci (membro dell'esecutivo nazionale di FdI e sindaco di Abetone Cutigliano) dall'altra: l'annuncio è stato comunicato di fronte alla platea dei sostenitori e tesserati e suggellato da una serie di interventi da entrambi i lati che hanno evidenziato la quasi unanimità della decisione.

Unico a declinare l'invito di confluire tra i banchi di Fratelli d'Italia è stato il consigliere comunale Gino Mannocci: il capogruppo di Pisa nel Cuore non seguirà Latrofa e gli altri e, probabilmente, passerà tra i banchi della Lega (ecco il comunicato di conferma). "Ringrazio Gino per l'onestà e la trasparenza con cui ha comunicato la decisione" è il commento di Raffaele Latrofa prima di motivare la decisione di unire le forze con i rappresentanti di FdI: "Nel 2013 inaugurai insieme a molte delle persone che ritrovo oggi la sezione pisana di Fratelli d'Italia. Col tempo alcune questioni politiche hanno allontanato le nostre posizioni, ma non ho mai rinnegato le mie radici ideologiche. Ho inaugurato il mio percorso politico da tecnico e civile, ma ritengo sia arrivato il momento di fare una scelta politica chiara".

L'assessore aggiunge di aver "condiviso il percorso e il confronto sul tema dell'ingresso tra le file di FdI anche con il sindaco Michele Conti. E' stato aggiornato quotidianamente da me e Petrucci. Prossimamente avvieremo anche la campagna di tesseramento al partito". Anche Diego Petrucci definisce la novità "un nuovo inizio per un soggetto politico sempre più rilevante sul territorio e nel panorama nazionale". "Un anno fa, alla vigilia delle Europee, FdI si attestava attorno al 3.6% - prosegue - dopo un anno puntiamo al 15% dell'elettorato del Paese. Un successo che porta la firma di Giorgia Meloni e di tutte le persone che ogni giorno si impegnano sul territorio".

Il membro dell'esecutivo nazionale illustra quella che è una precisa strada intrapresa dal partito: "Desideriamo costruire una casa condivisa da tutti i movimenti civici e le liste che si ritrovano nelle nostre battaglie e nei concetti che da tempo sosteniamo e difendiamo. La Giunta e l'amministrazione comunale di Pisa usciranno sicuramente rafforzate da questa unione". Anche il presidente della Commissione Urbanistica del Comune e fondatore della lista civica Noi Adesso Pisa, Maurizio Nerini, plaude all'ingresso in FdI di Pisa nel cuore: "Ritengo questa scelta come il naturale approdo del percorso politico del movimento guidato da Latrofa. Quando venne fondata Noi Adesso Pisa proposi il motto 'Politica per passione'. Penso che questo concetto sia condiviso da tutti i membri della nuova coalizione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parla di "coscienza, nettezza delle scelte, approfondimento di tutte le questioni" l'assessore alle Politiche per l'ambiente e membro di FdI Filippo Bedini. "Sono sempre stato un fautore della bellezza della politica, che deve rimanere uno strumento nobile per la difesa degli interessi dei cittadini, senza tornaconti personali. La confluenza di un movimento così importante per la città nel nostro partito è un segnale confortante per tutta la politica pisana". Si sofferma sull'ampliamento della famiglia, invece, l'assessore alle Politiche socioeducative e scolastiche Sandra Munno: "La nostra casa accoglie risorse e persone brillanti. Aumenta anche la percentuale femminile con gli ingressi ufficiali di Elena Baldini Orlandini, proveniente dalla lista Terricciola Sicura, e Serena Sbrana di Uniti per Calci". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento