Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca San Rossore / Parco di San Rossore

San Rossore: inaugurato il nuovo sentiero turistico che conduce fino al mare

Si chiama 'Sentiero del fratino', in onore della specie protetta ospitata dall'arenile, e sarà aperto a tutti. L'intervento di riqualificazione rientra in un contesto più ampio di valorizzazione turistica dei percorsi del Parco

Si chiama 'Sentiero del fratino', in onore della specie protetta (Charadrius alexandrinus) ospitata dall’arenile di San Rossore, il nuovo sentiero naturalistico del Parco di San Rossore inaugurato ieri. Un percorso che da 'Fortino Nuovo' conduce fino alla spiaggia per apprezzare le risorse naturalistiche della zona.

L’itinerario attraversa una zona naturale di macchia e duna costiera, parte di un ecosistema che l’Ente Parco già tutela da vari anni. I lavori di riqualificazione completati hanno una diversa configurazione a seconda dei diversi ambienti attraversati dai potenziali visitatori: si inizia infatti con una parte in terra battuta, per poi passare ad una passerella poggiata a terra e finire con analoghe strutture in legno sopraelevate, che estendendosi per circa 200 metri permettono di raggiungere la spiaggia evitando al tempo stesso il danneggiamento della duna.

L’intervento che l’Ente Parco ha realizzato per far arrivare i fruitori alla spiaggia utilizzando il sentiero – uno degli itinerari storici all’interno della Tenuta – è molto più articolato di un semplice percorso, perché si propone di dare decoro anche all’area di arrivo e partenza del percorso, con la riqualificazione della zona mediante la predisposizione di un’area di sosta e il posizionamento di staccionate.

Altro aspetto fondamentale del progetto, che si integra con i suoi aspetti naturalistici ed escursionistici, è la valorizzazione di un elemento storico presente nell’area di partenza e adesso ormai dimenticato perché totalmente avvolto da alberi e piante e quindi quasi del tutto invisibile: si tratta di un antico cippo di probabile origine settecentesca  che veniva utilizzato quale punto di segnalazione di confine ad indicare la distanza del mare.  Nell’area è prevista la realizzazione di una piccola attività di pulizia della vegetazione e di una staccionata attorno al cippo.

Il progetto approvato dal Consiglio direttivo s’inserisce in un contesto di valorizzazione dei sentieri del Parco, che si estende dal Calambrone alla Lecciona, con l’obiettivo di mettere in condizione i cittadini, nel rispetto dell'ambiente, di poter fruire del territorio e di contribuire a migliorare l’offerta turistica dell’area protetta connessa ai sentieri e ai percorsi.

La nuova struttura adibita a stalla realizzata in località Sterpaia, presentata al pubblico al termine della visita guidata che nei giorni scorsi aveva fatto registrare in poche ore il tutto esaurito e situata a poco più di un centinaio di metri di distanza dagli edifici già ristrutturati in passato, sarà invece utilizzata ai fini delle attività dell’azienda zootecnica della Tenuta di San Rossore, quale punto d’incontro tra l’allevamento condotto dal Parco e le attività didattiche e di divulgazione ad esso connesse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Rossore: inaugurato il nuovo sentiero turistico che conduce fino al mare

PisaToday è in caricamento