"Odore di cloro dall'impianto di aerazione dell'ospedale": malore per un'infermiera

La donna è stata soccorsa e ricoverata. L'episodio, come riferisce il sindacato Nursing Up, è avvenuto nel reparto di Radiodiagnostica del Pronto Soccorso di Cisanello

Grave crisi respiratorio per un'infermiera del reparto di Radiodiagnostica del Pronto Soccorso di Cisanello. Il malore, come denunciato da Nicola Lunetti, dirigente Nursing Up di Pisa, è stato provocato dal forte odore di cloro proveniente dai condotti dell'aerazione del reparto. L'episodio è avvenuto giovedì sera, 12 dicembre. La donna è stata soccorsa ed è tuttora ricoverata in ospedale a causa delle persistenti difficoltà respiratorie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La mattina seguente c'è stato un altro caso, il terzo, di fuoriuscita di odore di cloro - denuncia Lunetti - successivamente a questi episodi la Direzione aziendale ha preso la decisione di chiudere la Radiodiagnostica per poter mettere in sicurezza il personale e i pazienti. La cosa grave è che da molti anni viene denunciato il malfunzionamento dell'impianto di aerazione facendo subire a dipendenti e pazienti un discomfort ambientale importante, un'inalazione di odori nauseabondi e da tre mesi circa a questa parte anche di cloro". "Da anni viene inoltre denunciata la costante presenza di sporco e polvere sui bocchettoni di fuoriuscita e di aspirazione dell'aria - prosegue il rappresentante del sindacato infermieri - non più di dieci giorni fa è stato nuovamente denunciato il tutto in previsione dell'allestimento del cantiere del nuovo ospedale poichè porte e finestre dell'edificio 31, insieme a quelle di altri edifici, dovranno essere tenute chiuse per limitare l'ingresso delle polveri causate dal cantiere stesso. È allarmante pensare come si possa sigillare un intero edificio dove il sistema di aerazione interna non garantisce un ambiente ottimale e provoca intossicazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento