Onorificenze e gli auguri del Prefetto di Pisa: "Dialogo e collaborazione per la sicurezza"

Cerimonia al Palazzo del Governo con i rappresentati delle autorità civili e militari della provincia

Il prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo ha consegnato stamani, 18 dicembre, nella sede del Palazzo del Governo, le onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana, concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini della provincia di Pisa per le benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari. Erano presenti, oltre le forze di sicurezza, numerosi sindaci ed amministratori di tutto il territorio pisano. 

Tra i neo insigniti, con il grado di Cavaliere, il Capitano di vascello Raffaele Cerretini, ufficiale della marina militare italiana e vicecomandante del Centro allestimenti nuove costruzioni dell'Arsenale militare marittimo di La Spezia; con il grado di Ufficiale, il dott. Claudio Gelli, medico odontoiatra, e l'Appuntato scelto Mario Lustrissimi dell'Arma dei Carabinieri; infine, con il grado di Commendatore, la Dott.ssa. Rossella Elisei, professore associato di endocrinologia presso il Dipartimento di endocrinologia dell’Università di Pisa.

Il Prefetto Castaldo ha fatto gli onori di casa, facendo il tradizionale saluto per le festività natalizie e gli auguri di buon anno alle autorità e alle personalità della società civile. Ha inoltre sottolineato come proprio oggi, 18 dicembre, si chiuda il suo primo anno da Prefetto: "Sto continuando a visitare i comuni del territorio - ha raccontato - oltre che scoprire aree bellissime ho trovato amministratori attenti e collaborativi. Ed è proprio sulla collaborazione che si deve puntare per migliorare per il 2020, valorizzando sempre più le esperienze che abbiamo portato avanti. Su tutti ne cito due, l'accordo per lo sguardo di vicinato, che punta a anche a consolidare l'unità fra la cittadinanza, e l'impegno nel contrasto alle truffe, in particolare ai danni delle fasce più deboli. Privilegiare il dialogo e scelte condviise - ha concluso - solo l'auspicio e l'obiettivo per il prossimo anno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento