Cronaca

Cantieri Baglietto: gli operai in strada per protesta

100 persone stanno rallentando il traffico lungo l'Aurelia per manifestare la loro amarezza per il dietrofront dell'azienda Overmarine. La Cgil: "A rischio 150 posti di lavoro"

Un corteo di circa 100 persone sta fortemente rallentando il traffico lungo l'Aurelia, a sud di Pisa. In strada ci sono gli operai dei Cantieri di Pisa, del gruppo Baglietto, che stamani hanno deciso di manifestare dopo che è saltata la trattativa per il passaggio di proprietà dei tre siti produttivi del gruppo (oltre a quello pisano, ci sono anche gli stabilimenti di La Spezia e Varazze) all'azienda viareggina Effebi Overmarine, che non ha ottenuto garanzie necessarie sulle concessioni demaniali dei cantieri liguri.

Insieme agli operai sfileranno fino al centro città anche i dirigenti della Cgil di Pisa che nei giorni scorsi avevano già sollecitato le istituzioni locali e la Regione Toscana a stare a fianco dei lavoratori in questa difficile vertenza. Il rischio, secondo il sindacato, è infatti che se tramonta definitivamente la pista Overmarine la procedura concorsuale della Baglietto diventi "una mera operazione finanziaria che metterebbe a rischio la ripresa produttiva e il posto di lavoro dei circa 150 dipendenti del gruppo". Ieri sera i vertici dell' azienda viareggina, dopo il fallimento della trattativa, hanno riconfermato il loro interesse per l' operazione purché vengano risolte certe situazioni. 

Hanno poi raggiunto il Comune dopo aver sfilato sui Lungarni del centro.
Una delegazione di manifestanti accompagnata dai rappresentanti sindacali è stata ricevuta dal sindaco Marco Filippeschi. Intorno alle 12.30 il traffico a Pisa, dopo avere subito pesanti rallentamenti, a sud lungo l'Aurelia, nelle principali arterie di accesso alla città e in centro nei pressi del Comune, è tornato alla regolarità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri Baglietto: gli operai in strada per protesta

PisaToday è in caricamento