menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lago Massaciuccoli: scoperti due bracconieri su una barca, poi la fuga ed il ribaltamento

Nella notte di martedì la vigilanza del Parco ha sorpreso un'imbarcazione sul fosso delle Venti con a bordo due uomini intenti a cacciare. E' iniziato un inseguimento che si è concluso con il ribaltamento dei fuggitivi e le denunce per i due 50enni

L'operazione antibracconaggio ha avuto luogo nelle prime ore di questa mattina, sul Lago Massaciuccoli, all'interno del Parco di San Rossore. Intorno alle 4 sul fosso delle Venti la vigilanza dell'ente ha sorpreso un'imbarcazione che stava praticando attività venatoria, attraverso l'uso di apparecchi acustici per il richiamo degli uccelli. I guardiaparco hanno intercettato il mezzo ed intimato l'alt, ma i due a bordo hanno preferito tentare la fuga. Ne è nato un inseguimento, che si è concluso con l'ultima manovra rischiosa del barchino dei bracconieri che ha portato al ribaltamento del mezzo, gettando i passeggeri in acqua. Il loro annegamento è stato scongiurato dagli stessi vigilanti che li hanno tratti in salvo.

Il mezzo sequestrato dei due uomini, risultati essere due 50enni di Viareggio, era stato modificato per aumentarne le prestazioni. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri di Viareggio, che nelle prime attività di indagine ha anche riscontrato delle irregolarità nella detenzione di armi. I due uomini sono stati infine denunciati.

La Presidenza e la Direzione dell’Ente Parco si complimenta con il servizio di vigilanza e ricorda che su tutto il territorio regionale, in questo periodo dell’anno, ogni attività di caccia è sospesa. "L’attività di bracconaggio è ancor più grave – scrive – perché svolta all’interno di un’area protetta di grande valore naturalistico, della quale fanno parte il Lago e il padule del Massaciuccoli. Proprio per l’importanza in termini di biodiversità il Massaciuccoli è area umida di importanza internazionale ai sensi della Convenzione Ramsar. Tra gli obiettivi più importanti in termini di tutela e conservazione, è da ricordare l’intenzione del Parco di far nidificare, nell’area del Massaciuccoli, il falco pescatore".

Allo stesso tempo l’Ente Parco intende manifestare la propria intenzione di dialogare con la parte 'buona' del mondo venatorio che non si riconosce in episodi di questo genere e che è, al contrario, interessata a cooperare col Parco per contrastare il fenomeno del bracconaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Riaperto il Museo della Geotermia di Larderello

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento