Operazione 'Doppio Gioco' in Valdera: estorsioni, porto abusivo di armi, danneggiamenti e spaccio

I Carabinieri della Compagnia di Pontedera stanno dando esecuzione a diverse misure cautelari in carcere e ai domiciliari

In corso, dalle prime ore di stamattina, 11 giugno, una vasta operazione della Compagnia Carabinieri di Pontedera che, coadiuvata nella fase esecutiva dal 4° Nucleo Elicotteri di Pisa e dal Nucleo Cinofili di San Rossore, sta dando esecuzione a diverse misure cautelari, sia in carcere che agli arresti domiciliari, emesse dall’Ufficio GIP del Tribunale di Pisa, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di numerose persone dimoranti in Valdera, ritenute, a vario titolo, responsabili di estorsione aggravata in concorso, detenzione e porto abusivo di armi comuni da sparo, danneggiamento a seguito di incendio, furto in abitazione, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

I dettagli saranno resi noti questa mattina in una conferenza stampa che si terrà presso la Procura della Repubblica di Pisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento