Cronaca

Sicurezza, zone calde battute a tappeto: quindici irregolari al CIE di Trapani

Grazie alla collaborazione della 46ma Brigata Aerea quindici persone irregolari e pregiudicate saranno accompagnate al Centro di identificazione e espulsione per essere rimpatriate. Nella vasta operazione coordinata dalla Questura oltre sessanta i soggetti controllati

E’ iniziata ieri una articolata operazione di Polizia, pianificata dalla Questura di Pisa, contro lo spaccio di stupefacenti ed il contrasto all’immigrazione clandestina. Decine gli operatori delle forze dell’ordine impegnati, tra Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale di tutta la provincia.

L’operazione si è conclusa alle 14,00 di oggi alla base aerea di Pisa da dove è decollato un aereo militare messo a disposizione dalla 46ma Brigata Aerea che con un volo straordinario trasporterà 15 cittadini nordafricani presenti irregolarmente sul territorio della provincia di Pisa.

"L’occasione - fanno sapere dalla Questura - ha consentito di allontanare dalla provincia soggetti particolarmente inclini alla commissione di reati e che gravitavano nelle aree urbane dove maggiore è il disagio e la percezione di insicurezza e nelle zone dove con maggiore intensità si registra la presenza di soggetti dediti al compimento di azioni illegali, come la stazione ferroviaria, Piazza delle Vettovaglie, via Pietrasantina e Migliarino".

In totale oltre sessanta le persone controllate.

L’attività ha avuto inizio dalle prime ore del pomeriggio di ieri protraendosi fino a tarda notte ed ha permesso di individuare i soggetti ritenuti più pericolosi che sono stati rintracciati sia a Pisa che a Pontedera,  22 persone in tutto (10 cittadini marocchini, 10 tunisini, 1 algerino ed 1 nepalese), accompagnate in Questura per il foto segnalamento e gli accertamenti sul soggiorno in Italia.

Una operazione mirata, chiarisce il Questore Bernabei, ai soggetti ritenuti più pericolosi da allontanare dal territorio nazionale ed in particolare dalla provincia di Pisa.

Quindici dei ventidue accompagnati in Questura, per la precisione dieci tunisini e cinque marocchini, pericolosi pregiudicati, in regime di clandestinità, rintracciati dall’Arma dei Carabinieri e dalla Polizia di Stato, al termine delle procedure, scortati dagli agenti dell’VIII Reparto Mobile di Firenze e della Questura di Pisa, saranno accompagnati fino al CIE di Trapani a bordo del velivolo militare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, zone calde battute a tappeto: quindici irregolari al CIE di Trapani

PisaToday è in caricamento