Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Operazione 'Strade sicure': primi risultati per i controlli congiunti tra forze dell'ordine e militari

L'operazione si è estesa da martedì anche nella zona di San Giuliano Terme. Durante i controlli sono state denunciate 4 persone e identificate altre 15. Si tratta di servizi di vigilanza per aumentare la percezione di sicurezza ed il contrasto ai reati

Quattro denunce, 15 persone identificate, 2 contravvenzioni e 2 perquisizioni. Sono questi i risultati ottenuti ieri durante i controlli effettuati nell'ambito dell'operazione 'Strade Sicure'. Si tratta di una serie di servizi di vigilanza e controllo svolti da Polizia di Stato e Carabinieri, in alcuni casi coadiuvati dai militari dell'esercito assegnati alla provincia di Pisa, per aumentare la percezione di sicurezza ed il contrasto ai reati nelle varie zone cittadine.

POLIZIA. I controlli effettuati dalla Polizia di Stato di Pisa hanno portato alla denuncia di 4 persone: 3 stranieri ed un italiano. La prima è un 31enne tunisino senza fissa dimora che è stato denunciato per ricettazione e guida senza patente. L'uomo è stato fermato in via Aurelia Sud alla guida, senza aver mai conseguito la patente, di un motociclo risultato poi rubato lo scorso giugno a Livorno.

A finire nei guai anche altri due tunisini, entrambi per furto. Il primo, un 30enne irregolare sul territorio italiano, è stato denunciato per un furto di profumi alla Coin, il secondo, appena 18enne, per essere stato trovato in possesso di una bicicletta rubata.

Denunciato dalla Polizia Giudiziaria anche un 53enne italiano residente in via Ugo Foscolo, perché contravventore al Foglio di via obbligatorio valido per 3 anni e regolarmente notificato appena dieci giorni fa.

CARABINIERI. Prime operazioni anche per i Carabinieri che, congiuntamente ai militari dell'esercito, hanno effettuato in orario pomeridiano e serale una serie di controlli nella zona di San Giuliano Terme e Pontasserchio. Gli agenti hanno eseguito 2 perquisizioni a due assuntori di stupefacenti che hanno dichiarato di voler comprare droga nell’area del cimitero di Ripafratta. I Carabinieri hanno anche controllato le zone di Pugnano e Molina di Quosa, particolarmente colpite dai furti in abitazione nelle scorse settimane.

In orario notturno, le auto si sono spostate in zona Madonna dell’Acqua/Aurelia, dove numerosa è la presenza di prostitute con relativi clienti: qui sono state effettuate due contravvenzioni al codice della strada e controllate 15 persone ritenute di 'interesse operativo'.

"L’allargamento delle zone di competenza dell’operazione 'strade sicure' - spiegano dall'Arma - si inserisce in un più ampio contesto che vedrà coinvolti anche quartieri del pisano particolarmente colpiti da reati predatori, nonché una presenza estesa anche alle zone del litorale pisano, con particolare attenzione ai fine settimana. I servizi vedranno una successiva rimodulazione che permetterà una rotazione dei servizi in zona Putignano, La Vettola, Porta a Lucca, San Giuliano Terme, il litorale nonché ogni altra area ritenuta sensibile, nell’ambito delle direttive impartite dalla prefettura negli ultimi comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica che indicano non più una presenza fissa in una singola zona, ma dinamica in più aree".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione 'Strade sicure': primi risultati per i controlli congiunti tra forze dell'ordine e militari

PisaToday è in caricamento