Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Volterra

Volterra, il 2017 è l'anno delle opere pubbliche: "Porteranno valore alla comunità"

L'assessore Paolo Moschi fa il punto sui lavori in corso di gestione e fa appello alla cittadinanza: "Serve l'aiuto di tutti"

"L'anno 2017 si presenta come un anno importante nella gestione dei Lavori Pubblici. In corso ci sono opere grandi e minori, le quali, una volta terminate, porteranno valore aggiunto alla nostra comunità". Così l'assessore alle opere pubbliche del Comune di Volterra Paolo Moschi, facendo il punto sulla situazione degli interventi sul territorio.

Un lungo elenco con i tempi di realizzazione quello che fa il rappresentante dell'amministrazione: "Nel mese di aprile, e comunque non oltre maggio, sarà completato il lavoro di riqualificazione dei Pratini: dopo i disastri del crollo, abbiamo lavorato per mettere in sicurezza il versante, soprattutto dal punto di vista idrogeologico, e possiamo dire che adesso la zona è più sicura di prima. Allo stesso tempo la volontà è quella di migliorare l'estetica e la fruibilità del camminamento verde, che sarà illuminato con luci a led e che in parte sarà pavimentato: una nuova illuminazione è prevista anche per le Mura medievali, il che darà un valore aggiunto alla vista della città provenendo da Saline".

SCUOLA E CULTURA. "Quest'anno sarà anche l’anno dell’avvio dei cantieri al nuovo asilo nido: già in fase di realizzazione, la strada di accesso, tanto che è stata già studiata la rotatoria per l'incrocio tra la Sp 15 e la 68, (Sant'Alessandro) che, vista la pendenza, sarà preceduta da una fase sperimentale". "Partiranno entro l'anno - aggiunge l'assessore - anche i lavori per l'ampliamento, la riqualificazione e la messa in sicurezza della Palestra dei Leccetti, che renderà la struttura davvero al passo dei tempi. Iniziati con il Progetto Erasmus, proseguiranno i lavori di ammodernamento e valorizzazione del Museo Etrusco, in 3 lotti, grazie ad un finanziamento regionale. Infatti il nostro Guarnacci è oggetto di un importante operazione di restauro, innovamento, e recupero spazi funzionali, adatti alle esigenze della nostra epoca: vedrà l'aggiunta di nuove sale espositive (come l'Altana), saranno abbattute alcune barriere architettoniche e sarà realizzata la sala multimediale per le scolaresche e la didattica".

VIABILITA' E SICUREZZA: "Una delle opere più importanti, sarà l’avvio della gara per la messa in sicurezza della SR 68, grazie al contributo della Regione, della Fondazione e della Cassa di Risparmio di Volterra: abbiamo già dato l'incarico ad uno studio ingegneristico per la progettualità esecutiva, e contiamo in autunno di riuscire a pubblicare il bando di gara per i lavori".

"Prima di Pasqua - prosegue Moschi - sarà anche realizzata la rotatoria di Via Barsanti (già via Pisana): si tratta della prima 'vera' rotatoria della città, la quale rappresenterà il benvenuto a Volterra per chi proviene dalla direttrice nord. Un'opera tesa alla sicurezza stradale innanzitutto, e anche un'opportunità di inversione per i mezzi più ingombranti, che mancava nel percorso urbano. Con questa saranno illuminati per la prima volta i parcheggi di San Clemente e quello nuovo della Torricella, con una contestuale valorizzazione architettonica della zona".

Sempre sul tema: "Visti i risultati positivi ottenuti mediante l'installazione della sbarra meccanica per l'accesso al parcheggio di Vallebona, riservato ai residenti, è nostra intenzione installare entro la stagione turistica una sbarra anche al parcheggio di Porta Marcoli, al fine di tutelare sempre più il residente volterrano. Infine come ufficio tecnico abbiamo messo mano a diversi progetti, che chiederemo di poter finanziare, per la messa in sicurezza di alcune strade comunali (Via Fonda, con particolare riferimento alla Jacopo, Viale Rosso Fiorentino, Via di Fontecorrenti, una parte di Cesare Battisti, Malarampa, Cozzano e Mommialla, Sant’Ottaviano, Palagione, Ulignano, solo per citarne alcune) ma questo dipenderà dalle risorse disponibili e da scelte collegiali".

CITTA' E TURISMO: "Altro lavoro di rilievo, la ricostruzione dello Sperone di Piazza Martiri: dagli ultimi scambi con la Soprintendenza è stato approvato il progetto di ricostruzione, che prevederà, oltre al rafforzamento della zona, un vano interno in grado di accogliere, in futuro, un ascensore per Parco Fiumi. Se la tabella di marcia sarà rispettata, in autunno dovrebbe esserci il nome della ditta in grado di partire con l'opera".

"Sono convinto - ha concluso Moschi - che la nostra città possa ancora migliorare tanto, ma per fare dei passi in avanti serve l'aiuto di tutti. Sono fiducioso che non verrà meno lo spirito di servizio alla comunità, dal quale dipenderà la buona riuscita dei lavori pubblici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra, il 2017 è l'anno delle opere pubbliche: "Porteranno valore alla comunità"

PisaToday è in caricamento