Cronaca Pontedera

Pontedera: con Orange Button migliora il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione

Dall'anagrafe delle biciclette alle mappature dei parcheggi per disabili passando per la semplificazione delle procedure per segnalare necessità di interventi di manutenzione pubblica. Ecco cosa si nasconde dietro al progetto

Si è tenuta ieri mattina a Pontedera la conferenza stampa di Orange Button, la suite di procedure web rivolte alla pubblica amministrazione. Una operazione importante che facilita in maniera sostanziale il rapporto fra cittadino e pubblica amministrazione con l’introduzione di una serie di procedure che vedono nell’utilizzo del web e degli smartphone l’elemento fondamentale per facilitare la quotidianità. Ed è proprio da Pontedera che questo importante progetto prende il via per essere diffuso in tutti i Comuni Italiani, grazie al sindaco Simone Millozzi e a Michele Stefanelli, comandante dei Vigili Urbani dell’Unione della Valdera, oltre a SIAT srl, partner del progetto.

Iniziative che hanno una forte carica innovativa raggruppate in un unico contenitore, la Orange Button, capace di uscire dagli schemi tradizionali e gestire il nuovo che avanza, la gestione del cittadino e le sue infinite problematiche nei confronti della PA.

"Il nostro focus - ha sottolineato Lorenzo Lupi, amministratore unico della Orange Button srl - è dimostrare la facilità di come la rete  web diventi un catalizzatore sociale, attraverso cui si possa entrare facilmente avendo facilitazioni, abbattendo dunque le barriere della burocrazia. Ecco infatti l’anagrafe delle biciclette, una lettura immediata per stabilire i dati della bicicletta e del suo proprietario, i contrassegni disabili, per la verifica degli estremi e la validità dell’autorizzazione, abbonamento parcheggi, autorizzazioni sosta e transito, mappature parcheggi disabili, l’invio delle segnalazioni per problematiche di interventi di manutenzione pubblica, pagamento parcheggi, incrocio dati per la lotta all’evasione".

Emblematica la presenza di Alessandro Galli, nella veste di superconsulente della suite, disabile ed esperto di informatica, testimonial per competenza per arrivare all’eccellenza nello sviluppo delle applicazioni. Infatti se da una parte può contribuire e soprattutto comprendere tutta la parte tecnologica, dall’altra apporterà nel progetto la chiara esperienza e conoscenza delle problematiche e delle necessità dei disabili.

Alla conferenza, patrocinata dalla Banca di Lajatico, sono intervenuti il sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, Corrado Guidi, presidente dell’Unione dei Comuni della Valdera, Michele Stefanelli, comandante dei Vigili Urbani dell’Unione Valdera, Lorenzo Lupi, amministratore unico della Orange Button Srl, Massimiliano Nassi, responsabile commerciale della Siat Srl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: con Orange Button migliora il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione

PisaToday è in caricamento