Cronaca

Linea ferroviaria, prevenzione incendi: rimozione obbligatoria delle cause di pericolo

I proprietari dei terreni confinanti con la rete ferroviaria nel territorio del Comune di Pisa sono chiamati, grazie ad una ordinanza, a compiere le opportune verifiche in modo da scongiurare la caduta di alberi o incendi lungo la linea

E’ stata firmata nei giorni scorsi un’ordinanza che impone ai proprietari dei terreni confinanti con la rete ferroviaria di adottare tutti i provvedimenti utili a prevenire situazioni di pericolo per la circolazione dei treni.

In particolare entro sessanta giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza i proprietari dei terreni posti lungo la linea ferroviaria compresi nel territorio del Comune di Pisa, ciascuno per la particella catastale di propria competenza, dovranno verificare le distanze di sicurezza dalle rotaie di alberi, piante, siepi ed altro materiale combustibile ed eliminare tutte quelle situazioni che possano essere cause di rischio per 'caduta di alberi' e 'pericolo di incendio', cause che, appunto, possono pregiudicare la regolare circolazione ferroviaria.

L’ordinanza è la DN-20/48 del 5 giugno 2013

Il riferimento normativo è contenuto negli articoli 52 e 55 del DPR 11 luglio 1080 n.753

La trasgressione dell’ordinanza comporta le sanzioni previste dalla legge e dal Codice Penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linea ferroviaria, prevenzione incendi: rimozione obbligatoria delle cause di pericolo

PisaToday è in caricamento