Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Stroncata organizzazione criminale: voleva vendere droga a scuola

In manette sono finiti un ex collaboratore di giustizia, il figlio ed un ex poliziotto: un ragazzo appena diplomato avrebbe dovuto introdurre marijuana all'interno degli istituti superiori cittadini

Pronti per piazzare la droga negli istituti superiori pisani, ma non avevano fatto i conti con gli uomini della Squadra Mobile che sono riusciti a smantellare, dopo una lunga indagine iniziata lo scorso novembre, una vera e propria organizzazione criminale che aveva a capo un ex collaboratore di giustizia, il figlio e un ex poliziotto, già espulso dalla Polizia per altre circostanze. In manette sono finiti anche un albanese e due tunisini, mentre 25 persone sono state denunciate.

L'indagine è scattata quando la sezione narcotici della Mobile ha notato il cambiamento di alcuni equilibri interni al mondo dello spaccio a Pisa e ha deciso di avviare intercettazioni, pedinamenti e appostamenti. La svolta é arrivata a dicembre 2011, quando l'organizzazione ha tentato di ricettare centinaia di chili di rame, rubato alla Telecom nel territorio di San Giuliano Terme, per avere i soldi necessari per comprare la droga.


La Polizia ha seguito l'evolversi della situazione, sequestrando, nel corso di un blitz nella notte dell'ultimo dell'anno, 31mila euro, soldi che avrebbero dovuto essere spesi per acquistare cocaina e marijuana, quest'ultima da smerciare negli istituti superiori della città. Un ragazzo appena diplomato avrebbe dovuto vendere la sostanza stupefacente agli studenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncata organizzazione criminale: voleva vendere droga a scuola

PisaToday è in caricamento