Cronaca San Giuliano Terme

Pontasserchio, orme sul nuovo marciapiede: "E' l'Homo incivilis"

Ironica denuncia del sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio alla scoperta del vandalismo: "Gesto stupido che merita la condanna di tutta la comunità"

Non ci sta a far passare sotto silenzio il vandalismo del nuovo marciapiede a Pontasserchio Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme. Così, dal suo profilo Facebook, oltre che informare la cittadinanza dell'accaduto prende anche in giro l'autore della passeggiata indesiderata sul cemento fresco.

"Nel 1976 - scrive il primo cittadino - il paleontologo Andrew Hill identificò a Laetoli, in Tanzania, una serie di impronte animali sullo strato di cenere fossilizzato, denominato in seguito Footprint Tuff. Due anni dopo il suo collega Paul I. Abell rinvenne nello stesso sito due file di impronte attribuibili ad ominidi: la prima testimonianza di una 'passeggiata' dei nostri progenitori. Le impronte furono attribuite all'Australopithecus afarensis. Nel 2018, a 40 anni di distanza da quella fondamentale scoperta, gli operai della società in-house GeSTe del Comune di San Giuliano Terme hanno rinvenuto nel sito noto come 'nuovo marciapiede di Pontasserchio' impronte attribuibili al cosiddetto Homo incivilis...".

Poi conclude: "Ironia a parte: qualcuno si è divertito a camminare sulla gettata di cemento ancora fresca. Un gesto stupido che merita la condanna di tutta la comunità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontasserchio, orme sul nuovo marciapiede: "E' l'Homo incivilis"

PisaToday è in caricamento