rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Università: l'Orto e Museo Botanico di Pisa primo membro italiano del database mondiale online delle piante

Lo strumento è stato promosso da prestigiose istituzioni e si chiama 'World Flora Online Consortium'

L’Orto e Museo Botanico dell’Università di Pisa è la prima istituzione in Italia ad aver aderito al World Flora Online Consortium. Questo consorzio cura la realizzazione e la gestione di un database liberamente consultabile nato nel 2012, con l’obiettivo di creare una raccolta online di tutte le piante conosciute al mondo, integrando le informazioni esistenti grazie al contributo degli enti partecipanti.

Il progetto è nato in seno a un primo gruppo di 4 prestigiose istituzioni: il Missouri Botanical Garden, il New York Botanical Garden, il Royal Botanic Garden di Edimburgo e il Royal Botanic Gardens di Kew, nell’ambito della GSPC (Global Strategy for Plant Conservation), un programma delle Nazioni Unite sulla diversità biologica. Ad oggi le istituzioni e organizzazioni coinvolte nel progetto sono più di 43 in tutto in mondo.

Sul sito World Flora online sono presenti 1.325.205 nomi scientifici di piante, dei quali 350.510 da specie accettate, 56.408 con immagini, 138.589 con descrizioni morfologiche, 32.566 con informazioni sulla distribuzione geografica e 1.155.591 con riferimenti bibliografici connessi.

L’Orto e Museo Botanico dell’Università di Pisa, oltre a essersi formalmente reso disponibile a contribuire allo sviluppo di questo consorzio, utilizza questo database come riferimento nomenclaturale e tassonomico per la predisposizione dei cartellini di identificazione delle piante in coltivazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: l'Orto e Museo Botanico di Pisa primo membro italiano del database mondiale online delle piante

PisaToday è in caricamento