Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Ospedale Cisanello: trapianto di rene fra... confratelli

Lo scorso 7 ottobre l'operazione chirurgica che ha permesso a padre Raffaele Grasso, sacerdote della Congregazione degli Oblati di Maria Immacolata, di ricevere dal 'collega' padre Mario Camarda un rene dopo 10 anni di dialisi

Una storia di grande generosità ambientata a Pisa quella che rende nota il Servizio Informazione Religiosa della CEI. Padre Raffaele Grasso ha ricevuto in dono un rene dall'altro sacerdote amico di vecchia data padre Mario Camarda, dopo 10 anni di dialisi. Il trapianto è avvenuto all'ospedale di Cisanello lo scorso 7 ottobre, è perfettamente riuscito ed adesso padre Raffaele sta proseguendo le cure del caso in una casa di accoglienza vicina al presidio.

I due sacerdoti della Congregazione degli Oblati di Maria Immacolata, non essendo consanguinei, hanno dovuto attendere 9 mesi che il Tribunale di Pisa, a seguito della richiesta, desse parere positivo alle analisi di compatibilità. Nel mentre continuavano i test per trovare un altro donatore. Il più indicato alla fine era proprio padre Mario.

Già nel 2000 padre Raffaele aveva ricevuto un trapianto, ma andò male. Poi la proposta di padre Mario. I due si conoscono dal 1975, erano compagni negli studi per il sacerdozio. "Ricordo - racconta padre Mario - che durante lo scolasticato che ci dicevano: 'Siete pronti a dare la vita gli uni per gli altri?' Ecco, io ho dato solo un rene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Cisanello: trapianto di rene fra... confratelli

PisaToday è in caricamento