rotate-mobile
Cronaca

L'ospedale chiede agli utenti: "L'operatore si è lavato o igienizzato le mani?"

Parte la campagna con i questionari anonimi dell'Aoup in occasione della Giornata mondiale dell'igiene delle mani

Oggi, 5 maggio, ricorre la Giornata mondiale dell’igiene delle mani e tutte le organizzazioni sanitarie sono fortemente mobilitate per rendere l’ospedale un luogo più sicuro visto che la lotta alle infezioni è una delle sfide più impegnative dei sistemi sanitari di tutto il mondo.

Quest’anno il tema scelto è il coinvolgimento diretto dei cittadini e allora anche in Aoup, tramite il Team Aid, il Rischio clinico e l’Unità operativa di Igiene e epidemiologia, è stato predisposto un sistema semplice e rapido per ottenere questa 'istantanea' su come i pazienti vedono gli operatori sanitari, relativamente all’igiene delle mani.

Si tratterà di inquadrare, con il proprio smartphone, un QR Code esattamente come si fa per visualizzare il menù di un ristorante e apparirà un questionario brevissimo e anonimo composto di tre sole domande:

1. Prima di assisterla l’operatore sanitario si è lavato o igienizzato le mani?
2. L’operatore sanitario che l’ha assistita aveva le mani con unghie corte, pulite, prive di smalto e di monili (anelli, bracciali e orologi)?
3. E’ facilmente reperibile all’interno della stanza di degenza, negli ambulatori e nei luoghi comuni del reparto il gel idroalcolico per l’igiene delle mani?

Questi QR Code sono stati affissi nei vari reparti, ambulatori, corsie e verranno anche distribuite brochure in formato A5. Per chi non avesse invece a disposizione uno smartphone, verrà fornito il questionario su carta.

progetto mani aoup

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale chiede agli utenti: "L'operatore si è lavato o igienizzato le mani?"

PisaToday è in caricamento