menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Volterra: sede provvisoria per il Day Hospital Oncologico

L'attuale temporanea localizzazione è legata ai lavori di rifunzionalizzazione in corso nella struttura

Nell’ambito del progetto di rifunzionalizzazione dell’ospedale di Volterra, che consentirà alla struttura di accogliere gli interventi chirurgici programmati provenienti anche da altre zone della Asl e di garantire una sempre migliore organizzazione di tutte le specialità presenti al suo interno, è stato deciso di trasferire il Day Hospital Oncologico in una nuova sede.

Il cantiere per l’intervento sull’ospedale è già stato avviato da un paio di settimane, ma per arrivare alla realizzazione definitiva del progetto saranno necessari alcuni passaggi intermedi, che prevedono ad esempio il momentaneo spostamento - in attesa della destinazione finale nell’attuale Utic e stanze adiacenti - del Day Hospital Oncologico.

"La ristrutturazione in corso all’interno dell’ospedale di Volterra - evidenzia la dottoressa Sabina Sanguineti della direzione medica del presidio di Pontedera e Volterra - permetterà, tra l’altro, di portare tutti i posti letto 'per acuti' nel padiglione principale, lasciando tutto l'ultimo piano a disposizione di Inail. L’attuale temporanea localizzazione del Day Hospital Oncologico è stata condivisa con il direttore della struttura e del dipartimento oncologico, dottor Giacomo Allegrini, e con il coordinamento infermieristico, con l’obiettivo di poter avere un’area di attesa e locali per la somministrazione ed il lavoro degli infermieri il più possibile 'isolati' e lontani dal cantiere, considerato anche l’alto rischio per i pazienti oncologici di contrarre infezioni in seguito ad inalazione di polveri derivanti da lavori di costruzione e ristrutturazione edile".

Il dottor Allegrini conferma che nulla è cambiato, neppure in questa collocazione provvisoria, in termini di qualità dell'assistenza garantita ai pazienti oncologici.  Il piano di rifunzionalizzazione nel suo complesso, che l’Azienda Usl Toscana nord ovest ha condiviso con il sindaco di Volterra, Giacomo Santi, intende valorizzare in maniera adeguata i servizi sanitari dell’Alta Val di Cecina, a vantaggio di tutti i cittadini di questo territorio "anche a conferma - si legge nella nota Asl - dell’importanza dell’ospedale di Volterra all’interno della rete aziendale e della volontà di continuare a garantire in questa sede servizi di qualità ed al passo con i tempi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento