Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Castelfranco di Sotto

Ossa ritrovate a Livorno, il dna conferma: sono di Matteo Maestri

Come scrive il quotidiano Il Tirreno, i resti del corpo umano, in avanzato stato di decomposizione, ritrovati lo scorso 10 luglio, sulla spiaggia dei Tre Ponti, appartengono al giovane di Castelfranco di Sotto, inghiottito dal mare nell'agosto 2011

Matteo Maestri

Ormai non ci sono più dubbi. Il test del dna ha dato il suo responso definitivo: i resti umani ritrovati lo scorso 10 luglio sulla spiaggia dei Tre Ponti a Livorno sono di Matteo Maestri, il 30enne di Castelfranco di Sotto risucchiato dal mare sulla scogliera del Romito nell'agosto del 2011.

Settimane di ricerca non erano servite a ritrovare il corpo del ragazzo, il mare se l'era tenuto per se' per tanto, troppo, tempo: quasi due anni senza resti su cui piangere per i familiari di Matteo che ora potranno finalmente dare una degna sepoltura al giovane.

Il dubbio che i resti ritrovati da alcuni ragazzi sull'arenile livornese fossero di Maestri era venuto subito, visto che le ossa avevano anche brandelli di indumenti subito riconosciuti dagli amici di Matteo. Ora è arrivata la conferma: Matteo, finalmente, è stato ritrovato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ossa ritrovate a Livorno, il dna conferma: sono di Matteo Maestri

PisaToday è in caricamento