Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Ulisse Dini

Calafuria, femore umano in mare: ipotesi Roberta Ragusa

Il ritrovamento sabato da parte di un sub amatoriale. Non è escluso che possa essere analizzato nell'ambito delle ricerche di Roberta Ragusa. Nell'agosto 2011 un giovane di Castelfranco venne risucchiato da un'onda: il corpo non fu mai trovato

E' stato ritrovato ieri a 27 metri di profondità a largo delle coste di Calafuria (Livorno) un femore umano. A fare la scoperta un sub amatoriale che lo ha riportato in superficie per mostrarlo agli amici, tra i quali era presente un medico che ha riconosciuto subito il tipo di osso. Il reperto é stato preso in consegna dalla Polizia. Sul posto si sono recati anche i sommozzatori dei Vigili del Fuoco che per ore hanno esplorato i fondali in cerca del resto dello scheletro, ma finora non è stato individuato nulla. Le ricerche probabilmente riprenderanno oggi. 

L'osso si trova ora nell'obitorio del cimitero comunale e nei prossimi giorni sarà sottoposto ad analisi scientifiche per stabilire da quanto tempo si trovava in acqua e se apparteneva a un uomo oppure a una donna. Significativa è anche la stima del tempo durante il quale l'osso è rimasto in acqua.

Il femore potrebbe essere analizzato nell'ambito delle ricerche di Roberta Ragusa, la donna scomparsa da San Giuliano Terme nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Già nelle scorse settimane era stato analizzato un teschio umano sulle spiagge di Marina di Pietrasanta. Non è escluso quindi che anche questo reperto possa essere analizzato per lo stesso motivo.

Scorrendo indietro nel tempo però si ricorderà anche la scomparsa, nelle acque del Romito, di Matteo Maestri, il giovane di Castelfranco di Sotto che era stato risucchiato da un'onda mentre si trovava sulla scogliera. La tragedia avvenne il 27 agosto 2011, proprio alla vigilia del suo compleanno. Per giorni i sommozzatori dei Vigili del Fuoco ispezionarono i fondali, poi si attivarono nelle ricerche anche un gruppo di volontari, ma il corpo non fu mai trovato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calafuria, femore umano in mare: ipotesi Roberta Ragusa

PisaToday è in caricamento