Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Droga all'aeroporto 'Galilei': 210 ovuli 'nascosti' nello stomaco

Arrestati due corrieri della droga che trasportavano oltre due chili di hashish: sono stati traditi dall'atteggiamento nervoso e sospetto. Dalle radiografie è emersa la presenza della sostanza stupefacente

Gli ovuli sequestrati dalla Guardia di Finanza

Due chili e mezzo di hashish nascosti nello stomaco, sequestrati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Pisa all'aeroporto 'Galilei'. In manette sono finiti due cittadini di origine marocchina provenienti dalla Spagna, due veri e propri corrieri della droga.

Il tutto è avvenuto all’interno della sala arrivi internazionali dello scalo ove, nel corso delle operazioni di Polizia Doganale, i militari, insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei due uomini, non si sono lasciati convincere dalle contraddittorie ed incerte affermazioni sul viaggio appena concluso e sulla loro permanenza in Italia.

Così i finanzieri hanno approfondito i controlli e, grazie anche ai successivi esami radiologici effettuati presso l'ospedale pisano, come disposto dal Dott. Restuccia, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pisa, hanno scoperto nell'addome dei due corrieri 210 ovuli contenenti un quantitativo pari ad oltre due chili di hashish.

Con questa brillante operazione è stato inferto un ulteriore colpo all’illecito traffico internazionale di sostanze stupefacenti in transito attraverso l’aeroporto di Pisa, a non poca distanza da altre analoghe operazioni già messe a segno in ambito aeroportuale dalle Fiamme Gialle nel corso dei mesi estivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga all'aeroporto 'Galilei': 210 ovuli 'nascosti' nello stomaco

PisaToday è in caricamento