rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Istituto alberghiero, niente palestre per la ginnastica: la Provincia pensa ai prefabbricati

Grave la situazione economica dell'ente provinciale pisano costretto a tagliare in molti settori: “A stento, con le disponibilità esistenti, si riescono a coprire le esigenze di manutenzione figurarsi gli investimenti”

Verso l’apertura di un percorso per avviare la soluzione il problema della mancanza di spazi specifici per l’educazione fisica all’Ipsaar 'Matteotti', in via Garibaldi. La questione è nota da tempo; le attività sono al momento ospitate all’esterno: nella palestra di piazza San Silvestro e nella tendostruttura installata al Complesso scolastico Marchesi, raggiunte a piedi, ma ovviamente non da parte degli studenti con disabilità motorie (il 7% degli iscritti). Insomma, una situazione disagevole: i cui termini sono stati al centro di un confronto svoltosi ieri mattina nella sede della Provincia, ente titolare della gestione delle sedi degli istituti superiori. L’incontro ha visto da un lato la Provincia stessa, con il presidente Andrea Pieroni e l’assessore all’istruzione Miriam Celoni; dall’altro una delegazione dell’alberghiero, composta da docenti e studenti.

Un faccia a faccia franco, nel corso del quale l’amministrazione ha rappresentato con estrema schiettezza la situazione di drammatica difficoltà in cui versa, a fronte dei tagli di risorse progressivamente subiti da parte dello Stato: una riduzione pari a 13 milioni di euro nel solo ultimo anno. “A stento, con le disponibilità esistenti, si riescono a coprire le esigenze di manutenzione - spiegano Pieroni e Celoni - figurarsi gli investimenti”. In questo contesto si è stati costretti a bloccare il precedente progetto per le palestre: non più fattibile nello scenario di ristrettezze crescenti, è stato però sostituito da una nuova (più agile, sotto il profilo sia finanziario, sia tempistico) soluzione operativa.

In pratica, il terreno utilizzabile all’interno dell’area scolastica vedrà la realizzazione di tre installazioni: una palestra da circa 670 mq, in tensostruttura; una palestra di circa 300 mq, in prefabbricato, attrezzata con equipaggiamenti già esistenti per l’esercizio fisico dei ragazzi disabili; un blocco spogliatoi (con servizi igienici, infermeria e deposito) di circa 400 mq, sempre in prefabbricato. Passo di partenza (per il quale è accessibile uno stanziamento di 400mila euro) la realizzazione, intanto, di una prima palestra, il cui approntamento è giudicato completabile nell’arco di alcuni mesi.

“Un passo iniziale comunque importante" riprendono Pieroni e Celoni, ricordando peraltro come l’attenzione verso le scuole sia, per la Provincia, una priorità, “pur con tutte le difficoltà del momento”. L’amministrazione, nel fornire alcune cifre indicatrici, ha investito sul parco edilizio delle scuole superiori oltre 50 milioni di euro dal 2004 a oggi. E in particolare, la stessa sede del 'Matteotti' ha visto un ampliamento strutturale significativo, con il fabbricato adibito prevalentemente a laboratori, che ha impegnato circa 3 milioni. Cifra alla quale vanno aggiunte (sempre per il periodo dal 2004 in poi) altre due voci: circa 878.000 euro per interventi di manutenzione; circa 758.000 per forniture (arredi aule, uffici e biblioteca; aula magna, sala riunioni; reception e sale ristorante; bar piano terra e primo piano; cucina piano terra e cucina primo piano; utensili; attrezzature informatiche laboratorio ricevimento, centralino).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituto alberghiero, niente palestre per la ginnastica: la Provincia pensa ai prefabbricati

PisaToday è in caricamento