Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Piazza dell'Unità d'Italia

Pontedera: palpeggiata al sedere e al seno ventitreenne livornese

Il fatto è avvenuto alla stazione ferroviaria in pieno giorno, il molestatore è un nordafricano identificato dai Carabinieri ma non ancora rintracciato: si è avvicinato e ha infastidito la giovane

Un palpeggiamento

Dopo la violenza sessuale della notte scorsa in Piazza Santa Caterina a Pisa, c'è ancora una vittima di molestie, stavolta a Pontedera e precisamente alla stazione ferroviaria dove una giovane di 23 anni, livornese, è stata costretta qualche giorno fa a chiamare i Carabinieri per le attenzioni particolari di un magrebino.

Stando al racconto della ragazza, l'uomo le si sarebbe avvicinato senza dare troppo nell'occhio e fingendo di parlare al telefono, poi ha messo in pratica la cosiddetta "mano morta" per palpeggiarle il sedere, la giovane ha pensato in un primo momento ad una casualità, ma dopo poco è successo di nuovo. Infine, dopo che l'uomo con una scusa le ha toccato il seno, la livornese è corsa verso la biglietteria dove sono stati chiamati i Carabinieri, mentre intanto il nordafricano si dileguava.


Le forze del'ordine avrebbero individuato il molestatore, anche se per il momento non è stato ancora rintracciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: palpeggiata al sedere e al seno ventitreenne livornese

PisaToday è in caricamento