Cronaca Lungarno Mediceo

Buon compleanno ‘Mediceo’: lo storico locale pisano compie 30 anni

Inaugurata l’8 ottobre 1988 sul lungarno Mediceo, la prima paninoteca della città festeggia l’anniversario con birre, panini e hamburger

Quello che per tutti i pisani è ‘il Mediceo’ rappresenta una pietra miliare della ristorazione cittadina. Infatti il locale è stato la prima paninoteca di Pisa, nata come tavola calda l’8 ottobre 1988 su intuizione di Franco Maccheroni e della moglie. All’inizio dell’attività venivano somministrati primi piatti confezionati sul momento, per poi specializzarsi nei panini. Dopo la scomparsa del fondatore l’attività è stata rilevata dal figlio, Daniele, che poi si è specializzato nella produzione di birra cedendo il locale a Matteo e Silvia. Proprio in concomitanza con il trentennale dalla fondazione e apertura, Matteo Nardi e la moglie Silvia intendono festeggiare con un mega buffet dedicato a tutti i clienti. L’appuntamento è fissato per le 18 di lunedì 8 ottobre, ora in cui il locale darà ufficialmente il via ai festeggiamenti. Chi si recherà alla paninoteca, pagando una birra o una qualsiasi altra bevanda, potrà consumare gratuitamente i piatti e i panini offerti dal locale. Anche il coperto per l’occasione sarà gratuito.

La storia della paninoteca

Matteo Nardi è visibilmente emozionato e orgoglioso quando tratteggia la storia della Paninoteca Mediceo, storico locale situato sull’omonimo lungarno di cui è proprietario con la compagna Silvia dal 2015. “Io e mia moglie venivamo dalla delusione post universitaria, quando ci si rende conto che probabilmente non si è seguita la strada migliore”, spiega Matteo. “Per questo motivo abbiamo preso la decisione di buttarci anima e corpo in un’avventura nuova, scommettendo su noi stessi. Conoscevamo già il settore della ristorazione: per questo motivo abbiamo scelto questo ambito. Parlando con alcuni conoscenti e guardandoci in giro siamo venuti a sapere della possibilità di rilevare il locale, e ci siamo proposti al proprietario”.

“Abbiamo acquistato il locale dopo avervi svolto per alcuni mesi il lavoro di camerieri, perché volevamo capire bene la realtà in cui ci saremmo calati”, spiega l’attuale proprietario. “Per prima cosa - prosegue - abbiamo dato il via al restyling del locale, che si è concluso proprio l’8 ottobre di un anno fa con l’apertura del secondo ingresso in via Rigattieri”. Adesso all’interno del locale sono presenti 21 tavoli: quelli inseriti nella sezione ristrutturata vanno a costituire una sorta di ‘pub room’ dove poter degustare non soltanto i piatti della cucina o i panini, ma anche le birre. Successivamente i nuovi proprietari della paninoteca hanno apportato alcune modifiche al menu, puntando sulla qualità delle materie prime e su un servizio tagliato su misura per ciascun cliente. La paninoteca adesso accanto ai panini più tradizionali propone anche hamburger 100% di carne chianina fresca e primi piatti della cucina tipica pisana leggermente rivisitati. “Puntiamo esclusivamente sulla qualità delle materie prime - spiega Matteo Nardi - garantendo l’assoluta freschezza ed il ricambio giornaliero degli ingredienti, a partire proprio dal pane. I primi piatti stanno riscuotendo un ottimo successo. Pietanze come la panzanella, la ‘bistecchina’ toscana, oppure il peposo cotto nella birra raccolgono molti commenti positivi”. Uno dei vanti principali di Matteo e del suo staff è la ‘pisanità’, motivo per cui tutti gli ingredienti dei piatti, dei panini e degli hamburger provengono dalla provincia. “La conduzione del locale è familiare, e dal momento che tutti noi siamo legatissimi alla nostra terra abbiamo deciso di valorizzarla al meglio, scegliendo ingredienti esclusivamente pisani”.

Il ‘Mediceo’ può fregiarsi anche del titolo di prima birreria della città: dalle birre straniere introdotte dal precedente proprietario, il ventaglio dell’offerta è mutato nel corso del tempo, fino ad arrivare alla proposta attuale, studiata con attenzione da Matteo Nardi, possessore del titolo di ‘Beer sommelier’. Nel locale adesso si può scegliere fra 12 birre alla spina, selezionate a rotazione in base anche alla disponibilità del periodo. Di queste 9 sono sempre artigianali. “Stiamo aprendo anche una nuova linea di bevande: i cocktail da aperitivo a base di birra”, sottolinea Matteo Nardi. “E’ una novità che ha preso piede negli Stati Uniti, e mi piacerebbe esportarla anche qua. Si tratta di proporre i classici cocktail, ad esempio lo spritz, utilizzando però come base alcolica la birra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buon compleanno ‘Mediceo’: lo storico locale pisano compie 30 anni

PisaToday è in caricamento