Cronaca Cascina

Cascina, pannelli fotovoltaici sui tetti: un occhio all'ambiente e uno al portafoglio

Cinque impianti fotovoltaici illumineranno le aule di quattro scuole e la caserma dei vigili del fuoco. Intervento da 740mila euro e ogni anno 114 tonnellate di anidride carbonica in meno emesse nell’atmosfera

Il Comune di Cascina e Toscana Energia Green Spa realizzeranno cinque interventi per installare altrettanti impianti fotovoltaici sui tetti della caserma dei vigili del fuoco e di quattro scuole: le primarie 'Ciari' e la scuola d’infanzia 'Il girotondo' a Cascina, le secondarie di primo grado 'Duca d’Aosta' a San Frediano, e 'Luigi Russo' a Navacchio.

L'operazione avrà un costo di 740mila euro e permetterà di produrre oltre 300mila kWh di energia elettrica all’anno, grazie ai quali scuole e caserma potranno beneficiare di energia elettrica gratis durante le ore diurne. Nel suo complesso, saranno installati 8 generatori fotovoltaici collegati a 1.047 moduli fotovoltaici, per una superficie di esposizione al sole pari a 1.706 metri quadrati. Grazie ai cinque impianti a energia pulita, ogni anno saranno ridotte di 114 tonnellate le emissioni nell’atmosfera di anidride carbonica (CO2)  e di 3,24 quintali le emissioni in atmosfera di “NOx”  ovvero gli ossidi di azoto che si producono come sottoprodotti durante la combustione nelle centrali termoelettriche.

"I lavori di installazione sono già partiti - spiega Alessio Antonelli, sindaco di Cascina - e saranno condotti da Toscana Energia Green, che ha vinto l'appalto in concessione. In altre parole, il Comune di Cascina darà in concessione gli impianti a Toscana Energia Green, che potrà così godere degli incentivi previsti dalla legge. In questo modo il Comune non sosterrà alcun costo per la realizzazione degli impianti, che sarà a carico di Toscana Energia Green, mentre ne ricaverà alcuni benefici economici consistenti. In primo luogo l’abbattimento dei costi nella bollette elettriche per le scuole. In secondo luogo la costante manutenzione sulla copertura dei cinque edifici durante tutto il ventennio in concessione. In terzo luogo il  rifacimento completo della copertura con rimozione e smaltimento dell’attuale tetto in cemento-amianto dalla caserma dei vigili del fuoco".

"Il nostro obiettivo è promuovere a tutto campo la produzione di energia pulita e ridurre l’inquinamento urbano - dice Giorgio Catelani, assessore all’ambiente di Cascina - e gli impianti solari fotovoltaici sono perfetti da questo punto di vista. Consentono di trasformare, in modo semplice e diretto, la luce del sole in energia elettrica, rendendo le singole utenze autonome dal punto di vista energetico. Inoltre, richiedono poca manutenzione, non producono né emissioni, né residui, né scorie, né rumore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, pannelli fotovoltaici sui tetti: un occhio all'ambiente e uno al portafoglio

PisaToday è in caricamento