Moschea, i piani del comune: "Al suo posto un parcheggio pubblico"

A svelare le intenzioni dell'amministrazione, che sono al centro di un'assemblea pubblica che si svolgerà nel pomeriggio di lunedì, l'assessore Latrofa su Facebook

Un parcheggio pubblico al posto della moschea. Sono questi i progetti dell'amministrazione comunale per l'area di via del Brennero, a Porta a Lucca, su cui attualmente è ancora prevista la costruzione dell'edificio di culto. A svelarne le intenzioni l'assessore ai Lavori pubblici, Raffaele Latrofa, con un post su Facebook e con la conseguente discussione innescata. Come è noto l'area è di proprietà dell'associazione culturale islamica che da tempo aspetta che il comune rilasci i permessi a costruire. L'idea dell'amministrazione è però quella di impedire la realizzazione della moschea modificando la destinazione d'uso dell'area attraverso una variante urbanistica. 

Moschea, diffida al Comune: "Ricorreremo alle vie legali"

Il processo e le tempistiche dell’intero procedimento sono al centro di un'assemblea pubblica che si svolgerà oggi, 14 gennaio, alle 17 nella sede della Circoscrizione 5, in Largo Petrarca, in cui interverranno il sindaco Michele Conti e l’assessore all’Urbanistica Massimo Dringoli.  Un incontro che, scrive su Facebook Latrofa, "serve per illustrare ai cittadini la variante urbanistica che prevede che su quel terreno non venga realizzata più la moschea e vi si realizzi un parcheggio pubblico".

Più avanti l'assessore scrive che "per motivi di pubblica utilità, l’amministrazione comunale può acquisire un terreno privato e realizzarci un’opera pubblica. Il primo passo è la variante urbanistica che definisca la destinazione urbanistica del terreno. Adesso siamo nella fase di variante urbanistica. Stiamo procedendo con la comunicazione poi seguirà l’adozione della variante, le osservazioni e la finale approvazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora Latrofa: "Quel terreno ha destinazione luogo di culto perché fu fatta una variante. Prima aveva destinazione diversa. Noi, con piena legittimità, stiamo facendo una nuova variante in piena linea con quanto promesso agli elettori in campagna elettorale". Una novità che si lega con il progetto di riqualificazione dell'Arena Garibaldi: "In ottica anche del nuovo stadio - scrive Latrofa - stiamo proprio acquisendo studi di traffico e sosta dell’intera zona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento