Riaprono i parchi pubblici a Pontedera: un animatore per il rispetto delle regole

Una persona sarà presente nei parchi cittadini per guidare i più piccoli al comportamento da tenere nel rispetto del distanziamento sociale

Una lettera aperta ai bambini e ai genitori scritta dall'assessore al Sociale Carla Cocilova e da quello alla Pubblica Istruzione Francesco Mori per spiegare come il Comune di Pontedera abbia organizzato l'animazione in ogni parco pubblico, riaperto dal 4 maggio dopo la fine del lockdown, per garantire così il rispetto delle regole previste dalle normative del Governo.

"Care bambine e bambini, cari ragazze e ragazzi della nostra città di Pontedera, vi scriviamo questa lettera, perché immaginiamo che per voi non sia stato semplice affrontare questo periodo. Non sarà stato facile abituarsi ai nuovi ritmi, ai compiti a distanza, rinunciare agli sport, al gioco, alle attività che svolgevate quotidianamente. Non avrete potuto vedere i nonni, gli insegnanti, né i compagni e magari a volte vi siete anche sentiti soli. Alcuni ne avranno approfittato per passare un po’ di tempo con le proprie famiglie, ma sicuramente molti di voi non vedono l’ora di uscire, giocare e rivedere gli amici - inizia la lettera - da lunedì i parchi della nostra città riapriranno, ma dovremo riprendere a vivere le nostre giornate con un po’ di lentezza, facendo gradualmente dei piccoli passi in avanti, pur rispettando alcune regole. Molte di queste regole le avete imparate bene in questi giorni: come lavarsi le mani, come starnutire, come mantenere le distanze. Ora lo sforzo che dovremo fare tutti insieme è quelli di imparare ad utilizzare gli spazi pubblici della nostra città in modo corretto".
"I giochi nei parchi saranno ancora chiusi, non potremo ancora abbracciare gli amici né condividere con loro oggetti o giocattoli - chiariscono gli assessori - sembra difficile, ma sicuramente la vostra fantasia e le vostre mille capacità vi faranno trovare nuove forme e nuove opportunità di interagire con gli altri".

Poi la lettera prosegue con l'impegno dell'amministrazione comunale per sostenere i più piccoli e i loro genitori negli spazi di nuovo aperti: "Noi come Comune vi daremo un piccolo aiuto. Infatti troverete in 15 parchi della città (uno per ogni quartiere o frazione) una persona che vi aiuterà a capire cosa potrete fare in questi spazi. Si tratta di un animatore o un’animatrice, lo riconoscerete sicuramente, che vi accoglierà al parco ogni pomeriggio della prossima settimana. Questa persona avrà il compito di orientare i vostri giochi, raccontarvi quali sono le regole, rispondere ai vostri dubbi e magari ascoltare i vostri pensieri e le vostre idee. Spesso viene detto che i bambini sono il nostro futuro, noi vi diciamo che siete il nostro presente. Siete cittadini e cittadine di Pontedera e la città è pronta ad ascoltarvi e a muoversi al vostro fianco. Un abbraccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento