Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus: chiusi i parchi pubblici per evitare assembramenti

La decisione del sindaco di Pisa e di quello di San Giuliano Terme per cercare di limitare il contagio da Covid-19

Chiusi da questa mattina a Pisa i parchi pubblici cittadini provvisti di recinzione "per tutelare la salute dei bambini e dei loro genitori, evitando assembramenti pericolosi" come sottolinea il sindaco Michele Conti. Interdetto dunque l’accesso di Giardino Scotto, Parco della Cittadella, Parco Cosimo e Damiano, Parco delle Concette, Parco di via Abba.
"I parchi all’aperto saranno controllati dalla Polizia Municipale, ricordando che non possono essere usate le attrezzature ludiche e ginniche presenti e che bisogna attenersi ai decreti ministeriali" afferma Conti.

Il provvedimento si aggiunge all’ordinanza firmata ieri che limita la circolazione di veicoli e di persone in accesso a Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone. "Continuiamo a restare a casa anche nel fine settimana, usiamo pazienza e senso civico" esorta il primo cittadino.

A Pisa prosegue la sanificazione delle strade

Analogo provvedimento adottato anche dal sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio. "Non sono espressamente vietate le passeggiate, ma, assieme ad altri amministratori locali, ho notato come la raccomandazione molto forte di non uscire di casa se non per motivi di salute e lavoro venga ignorata o sottovalutata da diverse persone. Per fortuna non da tutte, anzi: ringrazio tutti i concittadini che stanno rispettando le regole mostrando un alto senso civico - afferma Di Maio - deve essere chiaro che solo insieme si supera questa difficile situazione, e sono convinto che ce la faremo. Ma non possiamo più permetterci assembramenti di persone anche all'aria aperta".

Da qui la decisione di chiudere da domenica 15 marzo l'accesso al Parco della Pace 'Tiziano Terzani' di Pontasserchio e al parco 'Luciano Pratali' nella frazione di Ghezzano, di fronte alla residenza universitaria dei Praticelli.
"Per quanto riguarda le altre aree a verde e gli argini, compreso quello di Pontasserchio dietro il Teatro Rossini - dice Di Maio - invito caldamente a evitare raggruppamenti di persone nonostante le belle giornate che sono capitate e che capiteranno: sono comportamenti sbagliati, incivili, menefreghisti della salute pubblica. Non è giusto che i comportamenti virtuosi siano mortificati dalla mancanza di rispetto da parte di chi non ha senso civico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: chiusi i parchi pubblici per evitare assembramenti

PisaToday è in caricamento