Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Marina di Pisa

Parco eolico in mezzo al mare: arriva il no della Sovrintendenza

Dopo il parere negativo dell'Ente Parco di San Rossore e dei Comuni di Pisa, Vecchiano e San Giuliano Terme, anche la Sovrintendenza è contraria: "Andrebbe a scontrarsi con i vincoli paesaggistici della Tenuta"

Arriva il no anche della Sovrintendenza di Pisa al parco eolico in mezzo al mare di fronte a Marina di Pisa. Dopo il parere negativo dell'Ente Parco di San Rossore e dei Comuni di Pisa, San Giuliano Terme e Vecchiano, si aggiunge un nuovo ostacolo per la Seva srl, la società che ha intenzione di innalzare i 38 aerogeneratori in acqua. La Capitaneria di Porto di Livorno sta raccogliendo i pareri dei vari enti per conto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che dovrà appunto dare o meno il via libera al progetto.

Secondo la Sovrintendenza il parco eolico, che coprirebbe una superficie di circa 90 ettari ad una distanza di 4 chilometri dalla costa pisana, non tiene conto dei vincoli paesaggistici, visto che le pale sarebbero innalzate proprio nei pressi del Parco di San Rossore tra le foci dei fiumi Arno e Serchio. Nella relazione dei progettisti quella zona è definita esente da vincoli di protezione ambientale, a bassa vocazione turistica così che la presenza delle pale non andrebbe ad incidere in modo significativo sul paesaggio. Ma la Sovrintendenza mette subito in chiaro le cose, ponendo l'accento sul grande valore del paesaggio della Tenuta di San Rossore, riserva Unesco della biosfera.

E' ancora presto per dire come si risolverà la questione, ma di certo il muro alzato dagli enti potrebbe avere un peso importante per rispedire al mittente il progetto dell'impianto eolico marino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco eolico in mezzo al mare: arriva il no della Sovrintendenza

PisaToday è in caricamento