Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Porta a Lucca / Via Federico Chiarugi

Via Chiarugi: il parco sportivo del Cus abbraccia tutti i cittadini

Grazie ad un accordo tra Università, Cus e Comune i pisani potranno usufruire gratuitamente del "percorso vita" e delle aree attrezzate che l'amministrazione comunale realizzerà: la rete dei parchi urbani si amplia

Un nuovo parco urbano, attrezzato con un percorso vita del tipo “Urban Fitness”, è a disposizione di tutti i cittadini pisani nell’area del CUS di via Chiarugi. L’accordo per la nascita e la gestione del parco è stato siglato stamattina, a Palazzo alla Giornata, dal rettore Massimo Augello, dal vicesindaco Paolo Ghezzi, dal presidente del CUS Pisa, Denny Innamorati, e dal prorettore per gli Studenti, Rosalba Tognetti.

Il nuovo parco urbano nasce dalla scelta dell’amministrazione comunale di realizzare aree verdi attrezzate e parchi pubblici utilizzabili da parte della cittadinanza, in particolare anziani, giovani e bambini, al fine di favorire la pratica sportiva, lo stare insieme all’aria aperta e, per quanto possibile, l’attività fisica nel tempo libero intesa come valore sociale di crescita. Il nuovo percorso “Urban Fitness”, composto da undici postazioni con attrezzi, si va ad aggiungere a quelli già realizzati sul Viale delle Piagge e in Piazza dei Fiori a Tirrenia.

La struttura è frutto della volontà dell’Ateneo e del CUS di integrare il parco sportivo universitario con la più generale rete di aree verdi comunali, mettendolo a disposizione di tutti i cittadini pisani, oltre che di ampliare e migliorare l’offerta di servizi sportivi a disposizione degli studenti universitari e dei tesserati CUS.

Con questo accordo, che ha durata decennale, l’Università e il CUS si impegnano a consentire ai cittadini pisani l’utilizzo gratuito, senza obbligo di tesseramento societario, del “percorso vita” e delle aree attrezzate che l’amministrazione comunale intende realizzare, nonché delle aree libere in genere. I due enti consentono inoltre l’utilizzo, anche oneroso ma sempre senza obbligo di iscrizione al CUS, delle aree sportive all’aperto già presenti nel parco, strutturate con campi da tennis, da calcio a 5 e a 8, hockey, basket e beach. Da parte sua, il Comune provvederà all’acquisto e all’installazione dei macchinari necessari alla realizzazione delle aree attrezzate del tipo “Urban Fitness”, con un investimento di circa 110 mila euro, occupandosi inoltre delle opere connesse all’agibilità delle aree nel loro complesso. Al CUS andrà la gestione degli impianti e l’onere della manutenzione ordinaria.

I lavori di realizzazione delle nuove opere inizieranno la prossima settimana e termineranno entro la prima settimana di giugno con una grande festa di inaugurazione.

“Con questo intervento - ha commentato il vicesindaco Paolo Ghezzi - viene completato un lungo percorso che regala ai pisani il più grande ‘parco attrezzato’ della città. La collaborazione con il CUS e l’Università consente di aggiungere alle cinquanta aree verdi attrezzate un nuovo gioiello in cui trova piena attuazione l’integrazione tra mondo universitario e cittadini. È una grande opportunità per giovani, anziani e famiglie: dopo il successo dell’’Urban Fitness’ del Viale delle Piagge e di quello sul litorale,  ne viene aggiunto un altro in un’area a vocazione sportiva e in cui sarà possibile, liberamente, trascorrere ore di svago e di attività sportiva”.Parco urbano Via Chiarugi-2

“Questo accordo - ha continuato il rettore Massimo Augello - è un’ulteriore testimonianza del clima di dialogo positivo e di collaborazione esistente tra l’Ateneo e il Comune. Come Università e CUS abbiamo puntato ad allargare il bacino d’utenza del parco sportivo universitario di via Chiarugi, integrandolo ancora di più nella rete di aree verdi comunali, e nello stesso tempo ad ampliare e migliorare il centro di servizi sportivi a disposizione dei nostri studenti”.

Il presidente del CUS Pisa, Denny Innamorati, ha quindi concluso di “poter affermare con orgoglio che, a partire dalla data di oggi, e grazie alla firma apposta sulla convenzione, il CUS si apre definitivamente alla città. È il passaggio finale di un processo iniziato da tempo e che ha visto attivamente coinvolti i soggetti presenti in questo importante momento. I cittadini, infatti, potranno accedere liberamente e gratuitamente al nuovo percorso vita, e utilizzare gli impianti all’aperto per l’attività libera, senza obbligo di iscrizione, e quindi pagando solamente la quota del campo. Le attività del Centro, inoltre, saranno fruibili anche di domenica. È insomma una novità storica, che lega in maniera indissolubile il CUS al territorio: per noi inizia una nuova era senza dimenticare ovviamente le priorità storiche, l’attività degli studenti, le manifestazioni, gli eventi. Sono certo che la città risponderà ‘presente’ in occasione dell’Open Day, in programma il 9 giugno nei nostri impianti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Chiarugi: il parco sportivo del Cus abbraccia tutti i cittadini

PisaToday è in caricamento