Autobus: parolacce e pernacchia di un autista nei confronti di un disabile

L'episodio è stato raccontato da Striscia la Notizia. Il presidente della Ctt Nord, Zavanella: "Mi vergogno, ma abbiamo fatto formazione a tutti i nostri autisti". I sindacati: "Non ci risulta"

Pernacchia e parolacce da parte di un autista nei confronti di un disabile 'colpevole' di voler salire sugli autobus della Ctt Nord. L'episodio è accaduto a Pisa ed è stato diffuso dal programma Striscia la Notizia con un servizio realizzato dal mago Casanova. Le immagini, girate di nascosto, mostrano un autista della compagnia di trasporti infastidito perché costretto a scendere per far salire sull'autobus una persona in carrozzina. "Ti devi legare sul pullman!" dice l'autista. "Mi puoi legare te se mi vuoi legare", risponde il passeggero disabile. "No io non ti devo legare, a me non mi pagano. Ti arrangi, ti leghi da solo" controbatte nuovamente l'autista, concludendo poi con una pernacchia. Ma non è tutto perchè nel prosieguo del video l'autista, sempre più infastidito, afferma "Stai spaccando tutto" e inveisce. 

Il presidente della Ctt Nord, Andrea Zavanella, intervistato dall'inviato di Striscia, promette che l'azienda prenderà provvedimenti: "In mancanza di una cultura adeguata - afferma Zavanella - ci sono poi comportamenti incettabili di cui sinceramente mi vergogno. Da quest'anno abbiamo erogato formazione a tutti i 1100 nostri autisti, per saper riconoscere le tipologie di disabilità e fare cultura del rapporto tra chi gestisce un servizio pubblico e gli utenti con esigenze speciali".

Ma i sindacati in una nota smentiscono Zavanella. "Le segreterie provinciali di Filt-Cgil, Faisa-Cisal, Uilt-Uil e Fit-Cisl" pur "non volendo entrare nello specifico dell’episodio mandato in onda", tengono a precisare che "per quanto riguarda la provincia di Pisa le fermate autorizzate per i disabili, sono ora meno del 1 per cento delle circa 3000 totali" e che "per quanto riguarda la formazione del personale, a oggi non ci risulta siano stati effettuati corsi di formazione".

Le organizzazioni sindacali, inoltre, assicurano di aver "richiesto più volte di trovare una soluzione condivisa per poter ovviare a questa annosa problematica, tanto è vero che l’ultimo Ordine di Servizio emanato in via transitoria in attesa della soluzione delle problematiche sopra menzionate, risale al Novembre 2012. Ad oggi ci preme puntualizzare che tale servizio, viene svolto grazie alla totale disponibilità del personale che se ne assume tutte le responsabilità, sia civili che penali, in caso di infortunio all’utente disabile e all’operatore stesso. Invitiamo quindi il presidente Zavanella, a fornire un’informazione corretta e veritiera di quanto accade nella propria azienda".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Maltempo: allerta meteo per piogge e temporali

Torna su
PisaToday è in caricamento